rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
A disposizione 14 milioni di euro

Giochi del Mediterraneo, firmata convenzione: entro il 2026 le opere per stadio e Palaventura

Sottoscritta oggi a Taranto l’intesa tra il Comune di Lecce e il commissario straordinario Ferrarese per gli interventi strutturali che interesseranno il Via del Mare e il palazzetto dello sport. Salvemini: “Un grande lavoro di squadra, ora rispettiamo il cronoprogramma”

LECCE – Lasciate alle spalle le frizioni tra Governo centrale e Regione Puglia e il braccio di ferro, nei mesi di stallo, sulla legittimazione sulle redini della cabina di regia e la nomina del commissario straordinario, si sblocca l’attività legata allo svolgimento dei XX Giochi del Mediterraneo di Taranto 2026 che porteranno in dote fondi e interventi fondamentali anche per gli impianti sportivi di Lecce, deputati ad ospitare alcune delle gare.

Nel dettaglio a Lecce sono in ballo 11,3 milioni di euro destinati alla ristrutturazione dello stadio e 2,7 milioni di euro per il palazzetto dello sport. 

Proprio nelle scorse ore il sindaco Carlo Salvemini ha sottoscritto, in quel di Taranto, con il commissario straordinario per i Giochi del Mediterraneo, Massimo Ferrarese, la convenzione per le opere strutturali che interesseranno lo stadio di Via del Mare e il Palaventura di Piazza Palio, che saranno cosi interessati dalle opere di restyling funzionali ad ospitare le competizioni internazionali del 2026.

Un atto propedeutico e decisivo per accelerare le procedure in itinere e consentire il rispetto di tempi e cronoprogramma fissati dal Comitato dei Giochi e sui quali il commissario Ferrarese aveva più volte sollecitato, anche con l’invio di documenti e avvertimenti agli enti interessati, un cambio di passo ravvisando le criticità sui tempi di realizzazione delle opere strutturali.

Ora la buona nuova comunicata da Salvemini che annuncia la firma della convenzione e detta i tempi operativi: le opere dovranno essere concluse nel 2026, in linea con il cronoprogramma fissato dal Comitato. E non ci sono altri ritardi da accumulare.

“Oggi a Taranto ho sottoscritto insieme al commissario straordinario Massimo Ferrarese la convenzione per la realizzazione opere infrastrutturali necessarie allo svolgimento dei XX Giochi del Mediterraneo Taranto 2026” annuncia in un post il primo cittadino, “a Lecce arriveranno 11,3 milioni di euro destinati alla ristrutturazione dello stadio e 2,7 milioni di euro per il Palaventura. Si tratta del più importante investimento pubblico su due strutture che grazie ai lavori potranno compiere un importate salto di qualità”.

Il sindaco, che ha seguito la vicenda con l’assessore Paolo Foresio, ha inteso condividere la soddisfazione per l’importante traguardo raggiunto con i cittadini e sportivi leccesi e con le società che utilizzano i due impianti. Con un ringraziamento rivolto  all'Unione sportiva Lecce e al presidente Saverio Sticchi Damiani, che hanno realizzato lo studio di fattibilità per gli interventi sullo stadio, e  anche all'ufficio Sport del Comune, che ha lavorato sulla progettazione, già in fase definitiva, per il Palaventura.

“Era un’occasione irripetibile, l'abbiamo colta nel migliore dei modi facendo squadra nell'interesse pubblico” conclude Salvemini, “con lo stesso spirito stiamo lavorando al nuovo sogno: la copertura integrale del Via del Mare. Per il momento ci godiamo questo primo e già importantissimo risultato. Ora al lavoro: le opere dovranno essere concluse nel 2026, in linea con il cronoprogramma fissato dal Comitato”.

IMG-20240513-WA0024

Congedo: “Merito dei fondi del Governo”

“Bene l’accordo, frutto dell’impegno del Governo Meloni, tra il sindaco di Lecce Salvemini e il commissario straordinario del Governo per i Giochi del Mediterraneo 2026, Ferrarese, per la realizzazione delle opere necessarie allo svolgimento di questa straordinaria occasione per la Puglia e il Sud” ha commentato il capogruppo pugliese di Fratelli d’Italia in commissione Finanze alla Camera, Saverio Congedo, “questo significa che a Lecce verranno ristrutturati lo stadio e il Palaventura”.

“Voglio ringraziare il Governo Meloni e, in particolare, il ministro Fitto per aver garantito lo svolgimento dell'evento con il commissariamento del precedente comitato la cui inerzia rischiava di farlo perdere e per aver dapprima confermato le risorse e poi con l'ultima legge di bilancio averle significativamente incrementate” ha aggiunto Congedo, “peraltro, come è stato ribadito nell’incontro tra il ministro Fitto e il presidente del Lecce, Saverio Sticchi Damiani, il governo ha, infatti, garantito ulteriori risorse per i Giochi del Mediterraneo che saranno destinati alla copertura della ristrutturazione dello stadio. Con i Giochi del Mediterraneo di Taranto l'esecutivo assicura e garantisce l’esecuzione di un evento che porterà posti di lavoro, crescita, turismo e visibilità alla Puglia e a tutto il Mezzogiorno”.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giochi del Mediterraneo, firmata convenzione: entro il 2026 le opere per stadio e Palaventura

LeccePrima è in caricamento