rotate-mobile
Attualità

Giornata delle malattie rare, anche Lecce accende i riflettori

Questa sera il Sedile di piazza Sant’Oronzo sarà illuminato con uno dei colori della campagna di sensibilizzazione, il verde. Il sindaco: “Sentiamo il dovere di manifestare solidarietà”

LECCE - Anche Lecce ricorderà la giornata delle malattie rare, giunta oggi alla quindicesima edizione e promossa a livello globale da Eurordis – Rare Disease Europe. Questa sera il cinquecentesco Sedile, in Piazza Sant’Oronzo, sarà illuminato con uno dei colori della campagna di sensibilizzazione, il verde.

A proporre all’amministrazione comunale la partecipazione all’iniziativa è stata l’associazione Cblc Onlus, insieme alla consigliera comunale Lidia Faggiano, che aderisce alla giornata coordinata in Italia da UniAmo - Fimr e che prevede l’illuminazione nelle varie città italiane di monumenti e luoghi rappresentativi per focalizzare l’attenzione sulle necessità e i bisogni che la convivenza con una malattia rara comporta nel quotidiano, per i pazienti e per i loro familiari.

“Sentiamo il dovere di manifestare solidarietà e attenzione nei confronti dei pazienti e delle famiglie chiamate ad affrontare una malattia rara anche nella nostra città, con l’illuminazione del Sedile, daremo visibilità a ciò che è poco conosciuto e merita invece attenzione”, ha dichiarato il sindaco Carlo Salvemini.

“La giornata è un momento di riflessione che il sindaco e l’amministrazione, che ringrazio, hanno voluto sposare per testimoniare la vicinanza e il supporto alle persone che soffrono di malattie rare ringrazio Cblc Onlus per aver voluto coinvolgere l’amministrazione. Sentiamo il dovere di tenere alta l’attenzione sulle malattie rare, ricordarne l’esistenza, essere al fianco di chi ne soffre e delle famiglie tenute a sostenere difficili percorsi di cura e assistenza”, ha spiegato la consigliera Lidia Faggiano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata delle malattie rare, anche Lecce accende i riflettori

LeccePrima è in caricamento