rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Alla presenza di familiari e autorità

Giornata della Memoria in prefettura: consegnate 16 medaglie d’onore ai deportati

Si è svolta in mattinata la consueta cerimonia per la consegna dei riconoscimenti conferiti dal presidente Mattarella ai salentini che hanno vissuto la tragica esperienza della deportazione o del lavoro forzato. Coinvolti anche gli studenti

LECCE - Alle numerose iniziative realizzate anche in provincia di Lecce per mantenere sempre costante il ricordo nella giornata dedicata alla memoria dell’olocausto e delle deportazioni nel lager nazisti, a fatto da sponda come  da tradizione, nella mattinata di oggi, la consueta cerimonia svolta in prefettura, alla presenza delle autorità della provincia e dei familiari di sedici salentini che hanno vissuto la tragica esperienza della deportazione o del lavoro forzato, ai quali sono state consegnate le medaglie d’Onore, conferite con decreto del presidente della Repubblica.

I destinatari del riconoscimento alla memoria sono stati Angelo Baglivo, Francesco Barba, Luigi Carriero, Luigi Roccocondò, Benedetto Coriandro, Egidio De Massimo, Salvatore Lisi, Cosimo Margiotta, Luigi Martino, Federico Ponzi, Liborio Ponzi, Annunziato Quarta, Salvatore Riso, Antonio Santantonio,  Antonio Schirosi, Giuseppe Spedicato.

DSC_0046-3

Nel corso della manifestazione spazio anche all’accompagnamento musicale dell’ensemble di fiati del Conservatorio Tito Schipa di Lecce, diretti dal maestro Roberto Rosato, e il toccante assolo del maestro di violino Francesco Sabato, che hanno coinvolto l’uditorio nelle atmosfere di Schindler’s List e arricchito di ulteriore pathos i brani scritti dai giovani e giovanissimi studenti.

Gli alunni del 4° circolo Sigismondo Castromediano di Lecce e della Consulta provinciale degli studenti hanno invece intrecciato i rispettivi interventi e brani teatralizzati in un’originale  esibizione, frutto dei progetti realizzati in ambito scolastico con la direzione dei docenti e dell’Archivio di Stato.

Nella stessa giornata una delegazione degli alunni è stata ospitata dalla presidenza della Repubblica nell’ambito della cerimonia di premiazione degli istituti scolastici vincitori del concorso “I giovani ricordano la Shoah”.

“Il coinvolgimento delle nuove generazioni” ha dichiarato il prefetto di Lecce, Luca Rotondi “è una nuova sfida, che parte proprio dai ragazzi e dal loro massimo organismo rappresentativo, per raggiungere le nostre scuole e segnare, mi piace immaginare, quasi un passaggio di testimone, l’inizio di un nuovo percorso di studio, di impegno a tutela della memoria e per un futuro di democrazia e rispetto dei diritti”.

Il manifesto realizzato per la celebrazione provinciale del Giorno della Memoria è diventato inoltre, attraverso il Qr-code, lo strumento per comunicare ai cittadini, in forma interattiva, il calendario di eventi promossi negli ultimi giorni, con il coordinamento del comitato provinciale per la valorizzazione della Cultura della Repubblica, e dedicati alla memoria dello sterminio del popolo ebreo e degli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia e il lavoro coatto.

Definitivo_27 gennaio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata della Memoria in prefettura: consegnate 16 medaglie d’onore ai deportati

LeccePrima è in caricamento