Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

Gradimento dei sindaci: Salvemini se la cava bene dopo l'anno pandemico

Governance Poll di Noto Sondaggi per Il Sole 24 ore: il primo cittadino leccese guadagna 20 posizioni rispetto al 2020. Decaro si conferma al primo posto. Classifica dei governatori: Emiliano recupera, davanti Zaia e Bonaccini

LECCE - Se il sindaco di Bari, Antonio Decaro, pur perdendo qualcosina continua a imporsi nella classifica del gradimento dei primi cittadini dei comuni capoluogo, quello di Lecce, Carlo Salvemini è l'unico in Puglia ad avere un saldo positivo rispetto alla graduatoria del 2020, guadagnando venti posizioni e collocandosi al 51esimo posto su 106. Ed è anche tra i pochi, una ventina in tutto, a segnare un incremento rispetto al risultato ottenuto il giorno della propria elezione (nel suo caso il 50,9 percento).

Si chiama "Governance Poll" ed è l'indagine condotta da Noto Sondaggi per il quotidiano ecomonico-finanziario su un campione statisticamente significativo (600 residenti suddivisi per età, sesso e area di residenza), intervistato tra aprile e giugno; ha un margine di errore del 4 percento ed è basata su una domanda molto semplice: "Le chiedo un giudizio complessivo sull'operato del sindaco. Se domani ci fossero le elezioni comunali, lei voterebbe a favore o contro l'attuale sindaco?". Rispetto al risultato elettorale del 2019 Salvemini arriva oggi al 54 percento mentre lo scorso anno l'incremento si era fermato a un +0,8 percento. 

Il gradimento del sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, subisce un forte scivolamento, dal 74esimo al 94esimo posto, mentre quello del primo cittadino di Taranto, Rinaldo Melucci, perde ancora qualche colpo confermandosi praticamente in coda (da 100 a 102). Franco Landella, sindaco di Foggia e lo scorso anno al 93esimo posto, non compare nella classifica 2021 essendosi dimesso dopo le note vicende che hanno travolto la sua esperienza amministrativa. Giovanna Bruno, sindaca di Andria, si colloca al 45posto con il 55 percento, ma con quasi 4 punti in meno rispetto al risultato elettorale del 2020. 

Lungi dall'essere una cartina al tornasole esaustiva, l'indagine rappresenta un termometro dello stato di salute del ruolo dei sindaci. L'ultima classifica, in particolare, è anche quella che racchiude un giudizio sintentico e istintivo sulla gestione della lunga parentesi pandemica che ha posto gli amministratori locali davanti a una lunga serie di emergenze sociali: i sindaci sono infatti il primo terminale delle richieste e delle rimostranze dei cittadini (anche quando non hanno responsabilità diretta sono l'interlocutore più facile da trovare, il bersaglio più facile da colpire). Nel caso del sindaco di Lecce il risultato di Governance Poll va ponderato anche con le criticità di bilancio e il contesto operativo da pre-dissesto: i cittadini, insomma, sembrano consapevoli del fatto che sia molto difficile fare le nozze coi fichi secchi. 

Per quanto riguarda le prime posizioni, dopo Decaro si posiziona Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia. Al terzo posto il primo cittadino di Bergamo, Giorgio Gori che proprio ieri sera era a Tricase con Salvemini, ospite di una rassegna letteraria. In coda alla classifica, invece, i sindaci di Palermo (Leoluca Orlando), Napoli (Luigi De Magistris) e Catania (Salvo Pugliese).

Nella classifica dei governatori con elezione diretta, Michele Emiliano ottiene sei punti in più rispetto al 2020 (in scadenza di primo mandato, si era fermato al 40 percento), ma resta quasi un punto sotto il risultato elettorale di settembre (46,8 percento dei consensi): nel complesso è undicesimo. Al primo posto si colloca Luca Zaia (Veneto), al secondo Stefano Bonaccini (Emilia-Romagna), al terzo, a pari merito, Massimiliano Fedriga (Friuli Venezia Giulia) e Vincenzo De Luca (Campania). Rispetto al risultato elettorale, gli incrementi maggiori sono quelli di Nicola Zingaretti (+10,1 e 14esimo posto); Niello Musumeci (Sicilia, +7,2 e settimo posto); Stefano Bonaccini (Emilia Romagna, +8,6 e secondo posto).

emilianoprotezionecivile-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gradimento dei sindaci: Salvemini se la cava bene dopo l'anno pandemico

LeccePrima è in caricamento