Guardia costiera di Otranto, cambio al vertice: da Napoli ecco Vicedomini

Dopo due anni, saluta il tenente di vascello Elena Manni. Ha contrastato fenomeni come abusivismo demaniale e pesca illegale

OTRANTO – Cambio della guardia nell’Ufficio circondariale marittimo di Otranto. Dopo due anni di intenso lavoro, il tenente di vascello Elena Manni lascia la sede e cede il comando al suo pari grado Pietro Vicedomini.

Nel suo periodo, il comandante Manni ha concentrato l’attività sulla lotta all’abusivismo demaniale, sul contrasto ai fenomeni che pregiudicano l’ambiente, la sicurezza della navigazione e la salvaguardia della vita umana in mare. Diversi sono stati, in questi due anni, anche gli interventi in materia di contrasto alla pesca illegale, a protezione degli stock ittici e a tutela del consumatore finale.

Al suo posto, al comando dell’autorità marittima di una realtà importante come Otranto, arriva dunque il tenente di vascello Pietro Vicedomini. Porta con sé un bagaglio di esperienze maturate prima presso la Capitaneria di porto di Torre del Greco, poi presso la Direzione marittima di Napoli prestando servizio, in entrambi i casi, in uffici tecnico/operativi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stessa estrazione quindi per entrambi gli ufficiali, a garanzia di un principio di continuità amministrativa. Nel cedere il comando al suo successore, il comandante Manni ha ringraziato quanti, istituzioni e privati cittadini, sono stati vicini all’autorità marittima di Otranto. Prenderà servizio presso la Capitaneria di porto di Brindisi con un ruolo interno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento