menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Guariti: il dato più alto dall’inizio dell’epidemia. Altri due casi accertati nel Salento

Il tasso dei tamponi positivi è aumentato di mezzo punto, facendo un registrare un comunque rassicurante 1.4 percento. Cinque i decessi riferiti nel bollettino, di cui due per la provincia di Lecce

LECCE – Il tasso di tamponi positivi è aumentato di mezzo punto rispetto a quello registrato ieri, che era pari a 0,9 percento: sono stati, infatti, 26 i nuovi casi accertati su 1.816 test processati nei laboratori pugliesi.

Il dato è sempre molto rassicurante rispetto all’attuale grado di diffusione dell’infezione da Covid-19 ed è comunque determinato ancora dai risultati relativi alle province di Foggia e Brindisi che, insieme, sommano 16 casi. Nel Salento, invece, sono due quelli emersi con l’ultimo bollettino regionale, per un totale di 500 casi tra Lecce e provincia: nel capoluogo le infezioni dall’inizio dell’epidemia sono 79, poco meno del 16 per cento del totale (con una popolazione pari a circa il 12 percento).

Le persone con diagnosi di Covid-19 decedute in tutta la regione sono state cinque, di cui due in provincia di Lecce, per un dato complessivo regionale di 438 mentre i dimessi o comunque guariti dopo il secondo tampone sono 57 per un totale di 855. Si tratta del dato più alto dall'inizio dell'epidemia, con un incremente molto significativo rispetto alla media. I casi attualmente positivi in Puglia sono 2.903 (meno 36 rispetto a ieri) mentre il numero dei tamponi fatti è di 70.944. 

Diminuisce costantemente il numero degli ospedalizzati: tre in meno in terapia intensiva (da 39 a 36) 19 posti occupati in meno negli altri reparti Covid (da 384 a 365). Cala anche il numero di coloro che sono in isolamento a casa con obbligo di quarantena, passato da 2.516 a 2.502.

Consulta qui il Bollettino epidemiologico pugliese del 6 maggio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento