Lunedì, 17 Maggio 2021
Attualità

“I mercati devono riaprire”, a Galatone e Maglie le proteste degli ambulanti

Questa mattina le manifestazioni simboliche degli operatori nelle aree mercatali per dimostrare la possibilità di lavorare in sicurezza anche in zona rossa. Pronto documento da inviare al governo

GALATONE - Anche nelle aree mercatali dei comuni del Salento va in scena la protesta pacifica e composta degli ambulanti contro le restrizioni imposte dal Governo per fronteggiare l’emergenza pandemica. In quel di Galatone, dove questa mattina in piazza Padre Pio si è svolto il sit-in di protesta organizzato dal comitato autonomo “CasAmbulanti Salento”, è giunta la vicinanza e la solidarietà ai lavoratori da parte degli amministratori comunali. Ed è già pronto anche un documento congiunto sottoscritto delle amministrazioni di Galatone e Nardò da inviare al Governo per sostenere l’appello e le richieste dei commercianti.

Nel corso della manifestazione provinciale è risuonato con forza il grido di dolore degli ambulanti, una categoria che ha subìto anch’essa le restrizioni più rigide tra quelle imposte dal Governo nazionale per contenere la pandemia da covid-19.  A denunciare una situazione ormai insostenibile sono stati gli organizzatori, il presidente provinciale di CasAmbulanti, Francesco Fitto, e il delegato comunale Roberto Papa.

I mercati settimanali, infatti, sono chiusi e gli ambulanti sono a casa ormai da più di un mese: un momento drammatico che aggrava ancora di più la pesante eredità lasciata dal 2020. I rappresentanti di categoria hanno lamentato le lungaggini e le difficoltà per ottenere i “ristori”, che hanno peraltro la stessa consistenza di una “mancetta”.

Gli ambulanti hanno rivolto il loro appello alle istituzioni invocando la riapertura dei mercati settimanali anche in zona rossa e nel pieno rispetto di tutte le misure anti-contagio. Al fianco dei lavoratori gli amministratori comunali di Galatone e Nardò, con in testa i sindaci Flavio Filoni e Pippi Mellone con l’assessore Giulia Puglia. Presente anche il consigliere regionale Paride Mazzotta. Con loro anche i rappresentanti di Unione Commercianti Galatone, nonché di parrucchieri ed estetisti, di associazioni sportive e palestre.

“I mercati possono essere riaperti, anche in zona rossa, e nella massima sicurezza” ha puntualizzato il primo cittadino di Galatone, Flavio Filoni, “per questo, senza distinzione di colori o di appartenenze, sosterremo tutti insieme questa battaglia. L’amministrazione di Galatone e quella di Nardò invieranno un documento congiunto al ministro per il Sud e quindi al Governo per chiedere la riapertura immediata dei mercati”. Nel corso della manifestazione hanno preso la parola anche la vicesindaco e assessore ai servizi sociali, Caterina Dorato e a fare eco alle richieste di CasAmbulanti anche l’assessore alle attività produttive, Maurizio Pinca.

Mercato “aperto” anche a Maglie

Analoga manifestazione di sensibilizzazione sulla necessità di garantire lo svolgimento del mercato settimanale del sabato anche in quel di Maglie dove i sindacati di categoria dei commercianti  ambulanti con il supporto dell’amministrazione comunale del sindaco Ernesto Toma si sono ritrovati questa mattina nell’area mercatale. Il raduno veicolato con l’hastag #iopiazzo, è stato consentito in forma statica ad una trentina di operatori del mercato settimanale.

Gli stessi sono tornati simbolicamente a riaprire le loro bancarelle e ad esporre la mercanzia, ma senza ovviamente venderla. Lo scopo dell’iniziativa era infatti  quella di dimostrare di poter tornare a lavorare in tutta sicurezza e nel rispetto della normativa anti-covid. Cosa che secondo i commercianti, trattandosi di attività da svolgere all’aperto, è assolutamente non solo auspicabile, ma anche fattibile.    

A sollecitare le rivendicazioni degli ambulanti i rappresentanti di Ana-Ugl Puglia, Alessandro Margarito e Giuseppe De Pascali. Presente oltre agli amministratori di Maglie, anche il consigliere regionale Paolo Pagliaro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“I mercati devono riaprire”, a Galatone e Maglie le proteste degli ambulanti

LeccePrima è in caricamento