Il tasso di ospedalizzazione resta minimo, ma Asl Lecce raccomanda prudenza

Rispetto al report del 17 luglio, quando erano cinque, i casi di Covid attivi sono triplicati: la metà ricade nella fascia fino a 35 anni. In una settimana fatti oltre 1.800 tamponi: positivo lo 0,65 percento

Foto di archivio del Dea del "Vito Fazzi".

LECCE - Asl Lecce raccomanda il rispetto del distanziamento fisico e del divieto di assembramento, senza dimenticare l'utilizzo della mascherina nei luoghi chiusi e all'aperto laddove necessario.

Nell'ultima settimana, infatti, il numero dei casi attivi di Covid-19 è passato da 5 a 16 e nel Salento, meta turistica per eccellenza, l'incremento registrato rappresenta un segnale da non sottovalutare, anche e soprattutto in previsione di un autunno con molte incognite. Il tasso di ospedalizzazione resta comunque ai minimi termini, a testimonianza di una circolazione a bassa intensità del virus, complice la bella stagione.

La geografia dei comuni interessati dall'infezione vede Carpignano Salentino con 4 casi (pochi giorni addietro il tampone positivo per un uomo di 65 anni, dopo il quale sono emersi altri sei tamponi positivi tra i suoi contatti stretti), Copertino con 3 (la famiglia rientrata dal Brasile, già monitorata), Lecce con 2 (uno in più della scorsa settimana) e poi Poggiardo, San Cesario di Lecce, Santa Cesarea Terme, Specchia con un caso. Due tamponi positivi si riferiscono a migranti e  altri cinque sono riferiti comunque a infezioni contratte all'estero.

I casi testati in provincia di Lecce nell'ultima settimana sono stati 1.833: di questi dodici quelli risultati positivi alla prova del tampone, per una percentuale dello 0,65. Quattro sono associati a donne, otto a uomini. La metà delle infezioni scoperte è riferita alla fascia di età 0-35 anni, 5 a quella dai 50 ai 69 e una alla fascia tra i 70 e i 79 anni. 

Il numero dei pazienti ospedalizzati è aumentato di una sola unità rispetto al dato del report precedente, quello del 17 luglio: attualmente sono quattro le persone ricoverate, due nel reparto di Malattie Infettive Covid di Galatina e due nel reparto di Malattie Infettive a Lecce. Incremento di una unità anche per quanto riguarda i guariti, che ora sono 445 dall'inizio dell'epidemia.

Scarica il report Asl Lecce del 24 luglio

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento