menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di archivio del Dea del "Vito Fazzi".

Foto di archivio del Dea del "Vito Fazzi".

Il tasso di ospedalizzazione resta minimo, ma Asl Lecce raccomanda prudenza

Rispetto al report del 17 luglio, quando erano cinque, i casi di Covid attivi sono triplicati: la metà ricade nella fascia fino a 35 anni. In una settimana fatti oltre 1.800 tamponi: positivo lo 0,65 percento

LECCE - Asl Lecce raccomanda il rispetto del distanziamento fisico e del divieto di assembramento, senza dimenticare l'utilizzo della mascherina nei luoghi chiusi e all'aperto laddove necessario.

Nell'ultima settimana, infatti, il numero dei casi attivi di Covid-19 è passato da 5 a 16 e nel Salento, meta turistica per eccellenza, l'incremento registrato rappresenta un segnale da non sottovalutare, anche e soprattutto in previsione di un autunno con molte incognite. Il tasso di ospedalizzazione resta comunque ai minimi termini, a testimonianza di una circolazione a bassa intensità del virus, complice la bella stagione.

La geografia dei comuni interessati dall'infezione vede Carpignano Salentino con 4 casi (pochi giorni addietro il tampone positivo per un uomo di 65 anni, dopo il quale sono emersi altri sei tamponi positivi tra i suoi contatti stretti), Copertino con 3 (la famiglia rientrata dal Brasile, già monitorata), Lecce con 2 (uno in più della scorsa settimana) e poi Poggiardo, San Cesario di Lecce, Santa Cesarea Terme, Specchia con un caso. Due tamponi positivi si riferiscono a migranti e  altri cinque sono riferiti comunque a infezioni contratte all'estero.

I casi testati in provincia di Lecce nell'ultima settimana sono stati 1.833: di questi dodici quelli risultati positivi alla prova del tampone, per una percentuale dello 0,65. Quattro sono associati a donne, otto a uomini. La metà delle infezioni scoperte è riferita alla fascia di età 0-35 anni, 5 a quella dai 50 ai 69 e una alla fascia tra i 70 e i 79 anni. 

Il numero dei pazienti ospedalizzati è aumentato di una sola unità rispetto al dato del report precedente, quello del 17 luglio: attualmente sono quattro le persone ricoverate, due nel reparto di Malattie Infettive Covid di Galatina e due nel reparto di Malattie Infettive a Lecce. Incremento di una unità anche per quanto riguarda i guariti, che ora sono 445 dall'inizio dell'epidemia.

Scarica il report Asl Lecce del 24 luglio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid nel Salento: incidenza di nuovi casi in chiara ascesa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    La domenica: orecchiette al sugo con polpettine

  • Cucina

    Liquore agli agrumi, anice e miele fatto in casa

  • Cucina

    Pasta e patate con caciotta al finocchietto selvatico

  • Cucina

    Risotto ai carciofi con caciotta allo zafferano

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento