rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Il bollettino regionale

In Puglia 5.803 nuovi contagi. Quarta dose a rilento, secondo richiamo anche nelle Rsa

A livello regionale oltre 28mila i test analizzati e si registrano altre nove delle vittime. Situazione stabile negli ospedali con 616 ricoveri complessivi di cui 35 in terapia intensiva. I casi attivi sono ora 103.579

LECCE - Il bollettino regionale intanto riporta che su 28.893 tra test antigenici e tamponi molecolari analizzati in Puglia oggi si contano 5.803 nuovi casi di positività al covid-19 e alle sue varianti.

Il bilancio aggiornato dei decessi s’incrementa di altre 9 vittime e il numero dei morti legati alle complicanze generate dall’infezione da Sars Cov2 dall’inizio della pandemia sale così a quota 8.210.

Il numero dei soggetti attualmente positivi torna a risalire in tutta la regione: sono 103.579, ovvero 1.135 in più rispetto al dato di ieri e con 4.659 persone che nel frattempo si sono negativizzate.

Gli oltre cinquemilaottocento nuovi contagi sono suddivisi tra i 2.025 casi in provincia di Bari, i 342 nella provincia di Barletta-Andria-Trani, i 639 nella provincia di Brindisi, i 732 nella provincia di Foggia, i 1.112 della provincia di Lecce, e gli 861 nella provincia di Taranto. Tra i residenti fuori regione si contano altri 78 positivi e per altri quattordici la provincia di appartenenza non è stata ancora definita.

La situazione dei ricoveri in area medica, non critica, conta oggi 581 pazienti (rispetto ai 589 registrati sino a ieri) e 35 sono invece i casi più gravi che si trovano nei reparti di terapia intensiva. 

Dall’avvio della lunga fase della pandemia i contagiati totali nel territorio regionale sono stati sino ad ora 1.030.131, di cui 204.858 quelli registrati in provincia di Lecce.

Leggi il bollettino

Aggiornamento vaccini  

Sono 1.786.159 le dosi di vaccino somministrate finora a cittadini residenti in provincia di Lecce. E la campagna prosegue anche con la somministrazione della quarta dose alle persone individuate dalle linee guida ministeriali.

Si accede senza prenotazione nei due hub vaccinali attivi presso il Museo Castromediano di Lecce e a Gagliano del Capo nel presidio territoriale di assistenza dell’ex ospedale. Le persone in condizioni di estrema vulnerabilità per marcata compromissione della risposta immunitaria vengono contattati direttamente dai centri o reparti di cura.

I pazienti che non dovessero ricevere chiamata attiva, e hanno patologie per le quali risultano beneficiari della quarta dose, possono rivolgersi, con accesso diretto, ai punti vaccinali di popolazione.

È stata avviata da parte del Sisp del dipartimento di prevenzione la vaccinazione degli ospiti dei presidi residenziali per anziani. L'accesso alla vaccinazione degli over 12 continua ad essere libero anche per prima, seconda e terza dose.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Puglia 5.803 nuovi contagi. Quarta dose a rilento, secondo richiamo anche nelle Rsa

LeccePrima è in caricamento