rotate-mobile
Il bollettino regionale

In Puglia altri 15 decessi. Chiamata attiva per la quarta dose ai fragili

A livello regionale oltre 22mila test analizzati e 4.434 i nuovi casi di contagio. Situazione fluttuante negli ospedali con 660 ricoveri complessivi di cui 30 in terapia intensiva. Disponibilità per secondo richiamo anche nelle Rsa

LECCE - Il bollettino regionale odierno riporta che su 22.336 tra test antigenici e tamponi molecolari analizzati in Puglia oggi si contano 4.434 i nuovi casi di positività al covid-19 e alle sue varianti.

Sale purtroppo ancora il rendiconto aggiornato dei decessi che si incrementa di altre 15 vittime e con il numero dei morti legati alle complicanze generate dall’infezione da Sars Cov2 dall’inizio della pandemia che sale ora a quota 8.137.

Il numero dei soggetti attualmente positivi scende ancora: in tutta la regione sono 102.567, ovvero 699 in meno rispetto al dato di ieri e con 5.119 persone che nel frattempo si sono negativizzate.

Gli oltre quattomilaquattrocento nuovi contagi sono suddivisi tra i 1.584 casi in provincia di Bari, i 334 nella provincia di Barletta-Andria-Trani, i 441 nella provincia di Brindisi, i 584 nella provincia di Foggia, gli 808 della provincia di Lecce, e i 634 nella provincia di Taranto. Tra i residenti fuori regione si contano altri 41 positivi e per altri otto la provincia di appartenenza non è stata ancora definita.

Sempre fluttuante la situazione legata ai ricoveri in area medica, non critica, di persone con sintomatologie legate all’infezione: oggi i pazienti sono 630 (rispetto ai 614 registrati sino a ieri) e 30 sono invece i casi più gravi che si trovano nei reparti di terapia intensiva. 

Dall’avvio della lunga fase della pandemia i contagiati totali nel territorio regionale sono stati sino ad ora, 996.911 di cui 198.492 quelli registrati in provincia di Lecce.

Leggi il bollettino

Aggiornamento vaccini  

Sono 1.785.090 le dosi di vaccino somministrate finora a cittadini residenti in provincia di Lecce, di cui 649.621 prime dosi, 636.567 seconde dosi, 21.336 monodose, 477.566 terze dosi.

Prosegue la somministrazione della quarta dose (secondo richiamo) alle persone con elevata fragilità con chiamata attiva da parte dei centri o reparti di cura.

In ogni caso tutte le persone vaccinabili con quarta dose, individuate dalle linee guida ministeriali, possono recarsi negli hub di Gagliano del Capo e del Museo Castromediano di Lecce per ricevere la quarta dose senza prenotazione.

Sono state inoltre avviate le rilevazioni di disponibilità degli ospiti delle Rsa dei distretti socio sanitari di Lecce e Gagliano del Capo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Puglia altri 15 decessi. Chiamata attiva per la quarta dose ai fragili

LeccePrima è in caricamento