Martedì, 18 Maggio 2021
Attualità

Ciclo di eventi Articolo21: dal delitto Fonte alle infiltrazioni mafiose nelle amministrazioni

Il primo appuntamento a partire dalle 18 di oggi. Fra i numerosi relatori, anche la figlia dell’assessora di Nardò uccisa 37 anni fa

Foto di archivio.

LECCE – Prenderà il via, dal pomeriggio di oggi, il ciclo di incontri promosso dal presidio pugliese dell’associazione Articolo21. Si parte dalla prima vittima di mafia donna pugliese, Renata Fonte: quest’anno avrebbe compiuto 70 anni, mentre ne sono passati 37 anni dal delitto dell’assessora di Nardò per difendere la sua terra dalla lottizzazione abusiva e dalle mafie. L’evento potrà essere seguito in diretta streaming su Facebook, sulla pagina di Articolo21, dalle 18 in poi https://www.facebook.com/articolo.ventuno

L’appuntamento, con la direzione tecnica di Francesco Cavalli e Silvio Giulietti, sarà coordinato da Fabiana Pacella (presidio Articolo21 Puglia) e vedrà la partecipazione dei seguenti relatori: Paolo Borrometi, presidente di Articolo21 e Beppe Giulietti, presidente di Federazione nazionale stampa italiana. Saranno inoltre presenti Viviana Matrangola, figlia di Renata Fonte. Racconterà di quanto sia stato difficile proteggere l’immagine di Renata Fonte anche dopo l’omicidio, di quali tentativi di delegittimazione abbiano vissuto, di quanto sia stata importante la rete e la scorta mediatica attorno alla famiglia offerta da Libera.

Interverranno, fra gli altri, Lorenzo Frigerio, giornalista scrittore coordinatore di Liberainformazione; Giuseppe Fornari, avvocato dello studio Fornari e Associati di Milano, anche come legale della famiglia Dalla Chiesa, parlerà delle difficoltà dei famigliari delle vittime anche in termini di battaglie legali,  avendo ribaltato le sorti del processo che ha portato al riconoscimento dello status di vittime di mafia dei suoi assistiti. Interverrà inoltre Giuseppe Romano, avvocato, esperto di interdittive antimafia parlerà proprio delle tecniche della mafia oggi in rapporto alla pubblica amministrazione e alla infiltrazioni negli appalti per navigare sotto traccia; Roberto Rinaldi, giornalista/Articolo21, porterà il ricordo del maresciallo dell'Arma Alfredo Proto, che fece le indagini sul delitto Fonte e la sua testimonianza di giornalista che visse la vicenda da testimone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclo di eventi Articolo21: dal delitto Fonte alle infiltrazioni mafiose nelle amministrazioni

LeccePrima è in caricamento