menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Palazzo Adorno.

Palazzo Adorno.

Gasdotto Tap: i funzionari della Bei a confronto con il sindaco di Melendugno

Giovedì alle 10 a Palazzo Adorno l'incontro con la delegazione della divisione Società Civile dell'istituto. Ma i privati cittadini convocati non ci saranno

LECCE – Il viaggio programmato nel Salento dalla delegazione della divisione Società Civile della Banca Europea per gli Investimenti non inizia con i migliori auspici.

All’incontro fissato per domani, giovedì 14, non ci saranno infatti i cittadini che avevano presentato delle istanze relative al progetto  del gasdotto Tap, per la cui costruzione la banca ha accordato un finanziamento per 1,5 miliardi di euro. Parteciperà invece l'apposita commissione del Comune di Melendugno, ma con una missione molto limitata.

Di fatto dunque si ripropone quanto accaduto ad aprile con i funzionari della Banca Europea per la ricostruzione e lo sviluppo: in quell’occasione l’unico faccia a faccia fu quello tra i funzionari dell’istituto e il presidente di Confindustria Lecce, mentre anche Regione Puglia e Provincia di Lecce, pur invitate, all’ultimo momento si tirarono indietro. Il Comune di Melendugno aveva già comunicato la sua assenza ritenendo che un confronto avesse senso solo se svolto sul territorio direttamente interessato dai cantieri. Questo messaggio sarà ribadito domani dalla commissione guidata dal sindaco, Marco Potì.

La decisione dei privati cittadini non partecipare è maturata dopo che la Bei ha fissato all’Hotel Tiziano la sede degli incontri, in programma dalle 11.30 alle 17. Ma c’è dell’altro e ha a che fare con il merito della questione. La banca, avendo appreso che gli interessati si sarebbero fatti accompagnare da alcuni avvocati, ha precisato in una nota di riscontro che “non ha titolo per negoziare nulla in relazione al merito del progetto (inclusi, tra l’altro, gli aspetti legali), o alle rimostranze individuali delle parti interessate. Quindi, coerentemente con la natura, lo spirito e l’obiettivo dell’incontro, il personale della Bei che vi parteciperà non sarà assistito da consulenti legali”. L’obiettivo dell’incontro, ha specificato inoltre la Bei, è quello di “ascoltare e capire le loro istanze personali riguardo al progetto, nonché chiarire ulteriormente il ruolo della Bei quale possibile finanziatore”.

Questi chiarimenti hanno indotto i cittadini a ritenere superfluo il confronto con la delegazione anche perché il contenuto delle istanze, hanno ricordato in una lettera concordata, è già ampiamente stato dettagliato con le procedure previste dal cosiddetto complain mechanism.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    I benefici del caffè, una mattutina preghiera quotidiana

  • Alimentazione

    Finocchio: proprietà, controindicazioni e usi in cucina

  • Fitness

    La cyclette, il benessere a casa e in palestra

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento