Ingredienti solidali: i panificatori di Lecce per la Caritas

Gli associati dell’Appal di Lecce hanno donato quintali di generi alimentari di prima necessità per aiutare le famiglie nell’emergenza coronavirus

NARDO’- Quattro quintali di pasta, sette quintali di latte scremato e intero, cinque quintali di zucchero, otto di passata di pomodoro, 1140 confezioni di sei uova, un quintale di farina, 40 chili di dolci confezionati, circa tre quintali di biscotti al latte, frise di grano duro e olio: sono gli ingredienti per la ricetta della solidarietà dell’associazione Provinciale panificatori e artigiani di Lecce, Appal, presieduta da Franco Muci, che questa mattina, trasportati dal vicepresidente Giuseppe Curto, sono arrivati alle Caritas di Nardò, Lecce, Otranto e Gallipoli e Ugento. 

curto-2

"Noi che facciamo questo lavoro conosciamo bene la situazione di molte famiglie, racconta il vicepresidente Giuseppe Curto, durante l'anno diamo il pane ha chi ha bisogno. E in questo delicato momento ci sentiamo ancora più in dovere di condividerlo con chi vive una situazione meno fortunata della nostra" prosegue. Il panificatore Giuseppe Curto quando chiude il proprio panificio di Vernole, lascia anche dei sacchetti appesi fuori dalla porta. "Quando terminiamo la nostra giornata di lavoro ed è rimasto pane fresco, e qualsiasi tipo di prodotto invenduto, lo chiudiamo in un sacchetto sperando che chi ha bisogno possa portarlo alla propria famiglia". Ma Giuseppe Curto non è l'unico  perché sono tanti gli associati dell'Apal mossi dallo stesso sentimento di solidarietà verso i propri concittadini. 

apal 4-2

Così le stanze della Caritas di Nardò sono state riempite da tutti i generi alimentari di prima necessità per andare incontro a chi, al tempo del coronavirus, vive grandi difficoltà familiari. Generi alimentari come le frise e i biscotti prodotti dagli associati dell’Apal e tanti altri prodotti messi in vendita al dettaglio dalle aziende locali per contribuire all’emergenza coronavirus di chi, purtroppo, a volte, non riesce a mettere un piatto in tavola per i propri figli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In questo periodo della Santa Pasqua abbiamo unito le nostre forze, sperando di portare un simbolo di speranza e di rinascita nelle famiglie di tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, aumentano i tamponi. Sono 611 i nuovi positivi e quindici i contagi nel Leccese

  • Dpcm, la protesta nasce pacifica in centro. Ma poi partono gli scontri

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: otto anni al padre e allo zio

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Virus, stabile l’andamento del contagio. Picco di 43 casi nel Salento

  • Muro abbattuto da braccio della betoniera, investiti studenti: muore in ospedale 22enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento