rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Attualità Gallipoli

La “Settimana blu” approda nel castello: iniziative per la tutela del mare

Organizzato dalla capitaneria di porto di Gallipoli si è svolto un incontro al quale hanno aderito gli istituti d’istruzione superiore locali. Un appuntamento per ribadire la centralità della scuola quale veicolo per educare e stimolare i giovani al rispetto dell’ambiente

GALLIPOLI - La settimana dedicata alla cultura del mare approda anche nella sala ennagonale del castello di Gallipoli. Su iniziativa della capitaneria di porto si è svolto un incontro al quale hanno aderito gli istituti d’istruzione superiore locali. Un appuntamento per ribadire la centralità della la scuola quale veicolo per educare e stimolare i giovani, ma anche i cittadini, ad una maggiore coscienza civica per la tutela del mare.

Dopo un indirizzo di saluto da parte del comandante Pasquale Vitiello e di don Marco Bottazzo, in rappresentanza del vescovo della diocesi di Nardò-Gallipoli, si sono susseguite le conferenze, tenute dal presidente di Legambiente, Maurizio Manna, e dal professore Piccioli Resta (Università del Salento), dall’avvocato Savina (Associazione Marinai d’Italia Lecce) e dal presidente della locale sezione della Lega Navale, Ruggero Marzano, hanno avuto come argomento comune il mare, visto come bene comune da preservare e tutelare nell’interesse delle future generazioni. 

Ulteriore spazio è stato riservato al personale del corpo delle capitanerie di porto e guardia costiera. In particolare il capitano di corvetta, Rocco Chiuri, si è soffermato sui profili ambientali posti alla base dei controlli effettuati a bordo delle navi, e il 1° luogotenente Raffaele Faggiano, che ha condiviso la propria esperienza a bordo delle unità navali del Corpo nell’ambito della salvaguardia della vita umana in mare.

Il comandante Vitiello ha concluso l’evento ringraziando l’ufficio scolastico provinciale, tutti gli intervenuti, l’amministrazione comunale e la direzione generale ed artistica del castello. Ha sottolineato in particolare l’importanza dello studio, della cultura, dell’esperienza e della conoscenza per poter porre le basi per migliorare l’attuale situazione ambientale ed ha lanciato il messaggio che la salvaguardia del mare “si può fare” impegnandoci tutti.

GUARDIA COSTIERA GIORNATA DEL MARE 22 2-2

L’istituzione della “Settimana blu”

La direzione scolastica e la guardia costiera della Regione Puglia in occasione della “Giornata del mare e della cultura marinara”, istituita nel 2017, hanno promosso una serie di iniziative intese a promuovere e sviluppare presso gli istituti scolastici di ogni ordine e grado la cultura del mare, intesa come risorsa educativa e scientifica oltre che economica e ricreativa.

Le iniziative sono volte a diffonderne la conoscenza del mare e del patrimonio costiero, nella consapevolezza che la scuola è il miglior veicolo per educare i giovani e stimolare i cittadini ad una

maggiore e meglio percepita coscienza civica di tutelare il mare. Risorsa preziosa della Puglia che ne caratterizza costumi, tradizioni, vita sociale ed economica.

Fra le altre, l’iniziativa di maggiore rilievo è il concorso nazionale “La Cittadinanza del mare” rivolto agli studenti e studentesse delle scuole primarie e secondarie di I e II grado indetto dal ministero dell’Istruzione a cui hanno partecipato numerose scuole pugliesi ed il cui esito sarà reso pubblico l’11 aprile nella cornice del “Forte Michelangelo” a Civitavecchia alla presenza delle autorità ministeriali.

L’entusiastica adesione delle organizzazioni di riferimento per il settore marittimo, delle Università pugliesi, dell’Autorità di sistema portuale del mare Meridionale ha indotto gli organizzatori ad estendere le attività ad un arco temporale settimanale, dando vita alla “settimana blu”, dal 4 all’11 aprile, arricchita dall’evento clou, la presentazione dell’opera “Sotto le stelle del Giglio” del pugliese, scenografo e head writer Salvatore De Mola prevista per il 6 aprile presso il Teatro Politeama Italia di Bisceglie alla presenza dell’autore, del comandante generale del corpo delle capitanerie di porto, ammiraglio ispettore capo Nicola Carlone, del direttore scolastico regionale Giuseppe Silipo e del contrammiraglio Vincenzo Leone, direttore marittimo della Puglia e della Basilicata ionica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La “Settimana blu” approda nel castello: iniziative per la tutela del mare

LeccePrima è in caricamento