rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Attualità

Laboratorio nell’arena dell'Anfiteatro: dal vivo il restauro dei reperti

All’interno saranno impegnati gli specialisti della Marullo Costruzioni, nell'ambito di quanto previsto dall’offerta migliorativa fatta in sede di gara: sarà un elemento di attrazione in più per il cantiere voluto per rendere il sito più sicuro e fruibile dai visitatori

LECCE – Un laboratorio di restauro è in corso di allestimento nell’arena dell’Anfiteatro Romano di Lecce. All’interno, gli specialisti della Marullo Costruzioni srl, si prenderanno presto cura di una dozzina di reperti.

L’attività rientra nella più generale missione del cantiere aperto nella scorsa primavera per il consolidamento e la valorizzazione dell’importante sito archeologico, ma la particolarità è che le operazioni di restauro avverranno sotto lo sguardo di appassionati, turisti e curiosi. All’inizio l’osservazione potrà avvenire solo dalla piazza, ma non appena saranno create le condizioni per la fruizione del cantiere – come da programma -, allora l’accesso si potrà assistere da molto vicino al lavoro dei tecnici che agiranno all’interno della struttura che è stata già posizionata.

Questo dettaglio, che costituirà certamente un elemento di attrazione in più, fa parte dell’offerta migliorativa presentata dalla ditta nella procedura della gara che si è poi aggiudicata. I lavori, per un importo di circa un milione e mezzo di euro, prevedono in particolare in consolidamento delle arcate esterne e il miglioramento dal punto di vista funzionale per consentire una fruizione piena ai visitatoriPannello illustrativo.

Rispetto ai tempi presunti quando il progetto – che fa capo alla Direzione Regionale dei Musei – venne presentato, c’è stato uno slittamento di circa sei mesi nell’affidamento definitivo, ma il cantiere è attivo e si procede nella realizzazione di quanto previsto.

Qui i dettagli: l'Anfiteatro di Lecce dopo i lavori

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laboratorio nell’arena dell'Anfiteatro: dal vivo il restauro dei reperti

LeccePrima è in caricamento