Venerdì, 18 Giugno 2021
Attualità

Lavori a Ruffano, riaffidati a ditta vincitrice dopo ricorso al Consiglio di Stato

La Opere Urbane srls potrà completare gli interventi già avviati. Sospesa l’efficacia della sentenza del Tar che aveva imposto il subentro della ditta seconda classificata

RUFFANO - Nuovo capitolo nel contenzioso giudiziario che vede contrapposte le due società in lizza per la realizzazione di servizi alla residenza per la riqualificazione delle periferie del Comune di Ruffano. Dopo il pronunciamento del Tar di Lecce che nel marzo scorso aveva accolto il ricorso proposto contro il Comune della ditta ricorrente a cui era stato consentito il subentro alla società che, inizialmente, si era aggiudicata i lavori per conto dell’ente, ora anche quella sentenza è stata sospesa con un’ordinanza cautelare del Consiglio di Stato.

I giudici amministrativi della quinta sezione hanno infatti accolto la richiesta di sospensiva della sentenza impugnata da parte della Opere Urbane srls, l’impresa che si era aggiudicata l’appalto del Comune di Ruffano, tramite il ricorso d’appello presentato al Consiglio di Stato con gli avvocati Francesco Vetrò, Francesco Romano e Leonardo Maruotti. Il giudizio di merito è fissato ad ottobre prossimo.   

La ditta vincitrice infatti avrebbe dovuto realizzare una pluralità di interventi, tra cui il collettamento delle acque limitrofe, ma i lavori erano stati interrotti (dopo che la società aveva firmato il contratto e avviato i primi interventi) proprio a causa del pronunciamento del Tar di Lecce che con la propria sentenza aveva disposto che i lavori sarebbero dovuti essere ultimati dalla seconda classificata, la Cesa srl.

Ora un nuovo ribaltamento della questione atteso che i giudici del Consiglio di Stato, anche considerato che i progetti della prima e della seconda classificata presentavano delle differenze, al fine di evitare sprechi di denaro pubblico dovuti alle modifiche che si sarebbero dovute effettuare in corso d’opera, ha accolto la domanda cautelare proposta dalla società aggiudicataria. Pertanto come indicano i legali della Opere Urbane srls, la ditta vincitrice potrà, quindi, completare l’intervento.           

Le pronuncia del Consiglio di Stato riveste particolare importanza secondo i legali della ditta ricorrente “perché, in primo luogo, consente di completare in tempi rapidi dei lavori ritenuti urgenti dallo stesso Comune di Ruffano e, inoltre, evita che vi siano discontinuità nella realizzazione dei lavori che avrebbero inciso sia, come è ovvio, sulla società prima classificata ma anche sull’interesse pubblico riguardante la corretta esecuzione dei lavori ed il contenimento della spesa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori a Ruffano, riaffidati a ditta vincitrice dopo ricorso al Consiglio di Stato

LeccePrima è in caricamento