Covid-19, venti nuovi positivi in Puglia. Quattro in provincia di Lecce

Boom in un giorno a Foggia, con dodici casi. Dalle varie Asl spiegano che sono stati rilevati grazie all’intensa attività di screening, incluso per chi arriva dall’estero. Sintomi lievi, ma adesso si sale a quota 112 pazienti

LECCE – Venti casi accertati oggi, sabato 1° agosto, di positività al Covid-19. È il quadro che emerge dal bollettino diramato dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del Dipartimento promozione della salute, Vito Montanaro. Un dato, peraltro, su un numero relativamente basso di tamponi registrati: 1.832.

Il cifra maggiore si è avuta in provincia di Foggia, con ben dodici positivi. Gli altri otto sono equamente divisi fra le province di Bari e Lecce. Con i quattro casi accertati oggi, dunque, il Salento ritorna nel bollettino epidemiologico a distanza di due giorni. Ieri, infatti, non era stato rilevato alcun caso. Per il resto, non sono stati registrati decessi.

Le varie Aziende sanitarie locali hanno inteso fornire una spiegazione per questi dati, anche perché la curva in ascesa non passa certo inosservata e quindi ha bisogno di una lettura precisa. Il direttore generale dell’Asl di Foggia, Vito Piazzolla, ha dichiarato che “le persone risultate positive al Covid-19 nelle ultime 24 ore si trovavano già in isolamento domiciliare in quanto erano a loro volta entrate in contatto diretto con casi positivi. Questo significa che il lavoro di contact tracing dei dipartimenti di prevenzione delle Asl e l’attività di sorveglianza attiva per chi si trova in isolamento domiciliare sta limitando al massimo la diffusione del contagio. In provincia di Foggia – ha concluso - allo stato sono stati circoscritti tre focolai e messi sotto controllo”.

Scarica da qui il bollettino Covid 1 agosto 2020

Per ciò che attiene Bari, il direttore generale Antonio Sanguedolce ha spiegato: “Sono casi appartenenti a due nuclei familiari diversi individuati grazie alla sorveglianza attiva e allo screening. Presentano tutti sintomi lievi ed è già in corso l’attività di indagine epidemiologica per individuare i contatti stretti”. E per quanto riguarda Lecce, si ribadisce quanto già in sostanza riferito nei giorni scorsi: i casi, secondo l’Asl, sono sotto controllo e sono stati individuati grazie all’intensa attività di screening, incluso per chi arriva dall’estero, e di sorveglianza attiva. In questi giorni, infatti, diversi residenti in provincia di Lecce sono risultati positivi proprio dopo controlli effettuati al rientro da Paesi esteri.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati in tutto 241.836 test. Risultano 3.967 i pazienti guariti, ma coloro che sono attualmente positivi, dopo la recrudescenza degli ultimi giorni, hanno superato la soglia di cento. Per la precisione, sono 112. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.631 così suddivisi: 1.508 nella provincia di Bari, 382 nella Provincia di Barletta-Andria-Trani, 671 nella provincia di Brindisi, 1.198 nella provincia di Foggia; 561 nella provincia di Lecce; 281 nella provincia di Taranto; 30 attribuiti a residenti fuori regione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un caso a Cursi e un altro a Lecce

Intanto, in queste ore, si è appreso che una paziente risiede a Cursi. L'ha comunicato il sindaco del comune dell'hinterland di Maglie, Antonio Melcore, sulla pagina Facebook ufficiale, fornendo anche le generalità della donna e la via di residenza (previa autorizzazione dell'interessata). "Da diverso tempo si era volontariamente posta in isolamento fiduciario", ha dichiarato il primo cittadino. Un altro caso, invece, riguarda proprio il capoluogo e lo spiega il sindaco Carlo Salvemini. "Si tratta di un asintomatico sottopostosi a tampone volontario dopo ritorno a casa proveniente da un Paese dell'Ue". Per la precisione, da un Paese dell'Est. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • Nessuno stupro a Gallipoli: falso allarme, i due appartati prima del collasso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento