menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quattro positivi e un decesso in Puglia, ma anche 91 nuovi guariti

Il bollettino odierno rimanda a una situazione in regione tutto sommato stazionaria. Intanto, dalla Cina, centomila tute protettive per gli operatori del Servizio sanitario. Altre arriveranno lunedì mattina

LECCE – Oltre al buon riscontro sull'esito dei tamponi nella casa di riposo Giovanni Paolo II di Soleto (due positivi, fra operatori della struttura, ma nessun altro caso, nemmeno fra gli ospiti, come ufficializzato oggi), il bollettino odierno diffuso dalla Regione Puglia sulla diffusione dell’infezione da Covid-19 rimanda a una situazione, tutto sommato, stazionaria. Quattro sono stati i test registrati, oggi, come positivi, tre dei quali in provincia di Foggia e uno in quella di Bari. Sempre dall’area del Foggiano arriva anche notizia di un decesso.

Il dato emerge su 2.378 test registrati. Alla data del 6 giugno, dunque, su 129.898 tamponi effettuati dall'inizio dell'emergenza, il totale dei casi positivi al Covid-19 in Puglia è pari a 4.511. Di questi, 3.231 sono segnalati come pazienti guariti, con un balzo rispetto a ieri di 91 unità. Attualmente restano positivi 758 casi. In provincia di Lecce, per effetto delle positività registrate negli ultimi giorni, dopo una parentesi di diverso tempo senza nuovi contagi rilevati, il totale dei casi si attesta a 519.

Intanto, in mattinata, un Boeing 777 dell’Alitalia proveniente da Zhengzhou, in Cina, con scalo a Seul (Corea del Sud), è atterrato oggi all’aeroporto “Karol Wojtyla” di Bari Palese, consegnando alla Protezione civile regionale centomila tute protettive per gli operatori del Servizio sanitario della regionale impegnati nella lotta al Covid-19.

Il materiale, tutto certificato, è stato acquistato dalla Regione Puglia. Un altro volo è previsto in arrivo lunedì 8 a Bari con la stessa quantità di tute. I dispositivi di protezione, spiegano dalla Regione, di protezione saranno stoccati nei depositi della Protezione civile e impiegati secondo le necessità operative e di scorta strategica.

“Prosegue il ponte aereo con la Cina – dichiara il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano –, questo ci ha permesso di mettere in sicurezza il sistema sanitario pugliese, di prestare alle regioni in difficoltà il materiale necessario e ci fa guardare con maggiore serenità ai mesi che verranno, disponendo di una scorta di dispositivi di protezione da gestire con oculatezza e che dovrà essere comunque necessariamente integrata con gli acquisti centralizzati del Dipartimento nazionale della Protezione civile”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Stanchezza in primavera, ecco perché

  • Sicurezza

    Come utilizzare l’aceto per le pulizie di casa

  • Cucina

    Melanzane marinate all’aceto, fresche e veloci

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento