Covid: positivi e decessi, bollettino per la prima volta a quota totale zero

Il dato pugliese porta una ventata di ottimismo alla vigilia di nuove riaperture, anche se su un campione basso di test, come spesso avviene nel fine settimana

LECCE – Nessun caso di positività, tantomeno decessi da registrare. Per la prima volta il bollettino regionale, aggiornato quotidianamente fin dall’inizio dell’emergenza Covid-19, in Puglia si ferma a quota totale zero su entrambi i fronti.

Senz’altro un dato che suscita un effetto psicologico e che rappresenta un’iniezione di sano ottimismo, alla vigilia delle nuove riaperture previste per domani, lunedì 15 giugno (aree giochi attrezzate per bambini; wedding e ricevimenti per eventi; attività formative in presenza; sale slot, sale giochi e sale scommesse; attività di intrattenimento danzante all'aperto) e in vista delle prossime tappe, del 22 giugno (attività ludico-ricreative ed educative-sperimentali per la prima infanzia da 3 a 36 mesi, attività ludico-ricreative di educazione non formale e attività sperimentali di educazione all’aperto “outdoor education” per bambini e adolescenti di età 3-17 anni, campi estivi) e del 25 giugno (sport di contatto). Tuttavia, va anche precisato che, come quasi sempre avviene nel fine settimana, il campione di tamponi analizzati è stato piuttosto basso, pari ad appena 1.344.   

A ogni modo, per la prima volta i due dati, quello su assenza di positività e, nel contempo, di morti da registrare, in Puglia viaggiano in perfetto parallelo, il che è soprattutto materia per statistici. Sul piano pratico, infatti, non è comunque la prima volta che in regione non vi sia nemmeno un singolo caso di positività al test. E’ già successo appena quattro giorni addietro, il 10 giugno, quando i campioni analizzati sono stati ben 2.752. E non solo: quel giorno, l’epidemiologo Pier Luigi Lopalco, coordinatore del gruppo che si occupa dell’emergenza in Puglia, ha anche spiegato come le positività riportate nei report nei giorni precedenti si riferissero, comunque, a prelievi effettuati in date anteriori. Insomma, che il virus continui a girare al minimo, non è una novità. Ciò non significa che si debba abbassare del tutto la guardia, con le prossime riaperture.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con oggi, salgono a 147.249 i test effettuati. E continua a lievitare il numero di pazienti che si sono lasciati il coronavirus alle spalle: 3.565. Restano per ora 418 sono i casi positivi, su un totale, quindi, di 4.515. Il grosso, nella provincia di Bari (1.488), a seguire quella di Foggia (1.164), quindi quella di Brindisi (656), terz’ultima la provincia di Lecce (519), in fondo Bat (380) e Taranto (280). Altri 28 test positivi sono stati attribuiti a residenti fuori regione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento