menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, 221 i nuovi casi. Ha 94 anni la prima ospite di una Rsa vaccinata

Pochi i test registrati in regione, considerando il periodo (1.748), ma rapporto di positivi rispetto ai tamponi al 12,6 per cento. Diciassette i casi in provincia di Lecce. Sono 1.598 i pazienti ricoverati negli ospedali

LECCE – Meno tamponi registrati, considerando il periodo di festività, ma rapporto di positivi al Covid-19 rispetto ai test che si mantiene al 12,6 per cento. Nel bollettino epidemiologico di oggi, domenica 27 dicembre, che corrisponde anche al giorno dell’arrivo dei primi vaccini anche in Puglia, con le prime inoculazioni a carattere fortemente simbolico, risultano 221 i nuovi positivi su 1.748 test in regione.

La provincia di Bari continua a essere quella dove il riscontro è maggiore: basti pensare che ben 129 sono stati i tamponi qui registrati come positivi. In provincia di Brindisi, invece, 25 16 in quella di Barletta-Andria-Trani, otto in quella di Foggia, 17 quella Lecce e 23 in provincia di Taranto, con gli altri tre che sono attribuiti a residenti fuori regione. Dodici, invece, sono stati i decessi registrati: due in provincia di Bari, cinque in provincia di Barletta-Andria-Trani, uno in provincia di Brindisi, due in provincia di Foggia e due in provincia di Taranto.

Superato ormai il milione di test dall’inizio dell’emergenza (si è, precisamente, a quota 1.008.542), attualmente in Puglia sono 53.638 i casi positivi. I ricoverati nelle strutture ospedaliere risultano 1.598, in leggero rialzo rispetto a ieri (erano 1.593). In provincia di Lecce, fra pazienti guariti e attuali infettati, ad aver avuto il Covid sono stati in 6.695.     

Ce n’è, dunque, di strada da percorrere, ma come dice il ministro degli Affari regionali, il pugliese Francesco Boccia, commentando l’avvio della campagna vaccinale contro il Covid-19, “da oggi l'Italia delle Regioni è chiamata a uno sforzo che non ha precedenti nella sua storia e che resterà nei decenni che verranno. Uno sforzo e un risultato europeo, di un’Europa cambiata con la pandemia e più unita”.

“Non possiamo sbagliare”, ha aggiunto il ministro. “Quando sui libri di storia resteranno le cronache e di questi giorni saremo chiamati a essere giudicati non sulla base delle appartenenze politiche o delle primogeniture delle nostre azioni, ma su una domanda molto semplice e cioè se saremo riusciti a fare di tutto per mettere in sicurezza il nostro paese e salvare vite umane, posti di lavoro, condizioni di benessere e libertà per tutti”.

PHOTO-2020-12-27-12-01-49-2

A proposito di vaccino: presso Villa Giovanna, rsa di Bari, la signora Maria Caldarulo, di 94 anni, è la prima anziana ospite ad averlo sperimentato, in Puglia, dopo aver fornito il proprio consenso. “Sono felice – ha detto - e spero che tutti facciano il vaccino: è importante per proteggerci”. La residenza in questione è ritenuta uno dei luoghi simbolo della lotta al Covid, visto che tra le più colpite della prima fase della pandemia. 

In allegato, il bollettino di oggi in Pdf (da scaricare con un browser, con l'applicazione non è possibile).

Bollettino Covid 27 dicembre 2020

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid nel Salento: incidenza di nuovi casi in chiara ascesa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento