Lunedì, 17 Maggio 2021
Attualità

Virus, il contagio resta alto. Pronti tutti gli hub vaccinali del Salento

Con 1.359 casi positivi su 10.485 test registrati, il rapporto resta del 13 per cento circa. Lieve aumento dei ricoverati, ma anche 855 guariti in più. Da lunedì aprile 12 attivi tutti i punti per la vaccinazione, con 400 volontari di protezione civile a supporto

LECCE – Rimane sostanzialmente invariata, rispetto a ieri, la situazione dei contagi di Covid-19 in Puglia. Con 1.359 casi positivi su 10.485 test registrati, il rapporto resta del 13 per cento circa. Semplicemente, sono stati registrati circa 3mila test in meno di ieri, quando si erano avuti poco più di 1.800 casi confermati.

È uno dei dati che emerge dal bollettino epidemiologico diffuso nel primo pomeriggio di oggi, domenica 11 aprile, dalla Regione Puglia. I 1.359 casi odierni vanno così distribuiti: 563 in provincia di Bari, 76 in provincia di Brindisi, 143 nella provincia di Barletta-Andria-Trani, 257 in provincia di Foggia, 123 in provincia di Lecce, 187 in provincia di Taranto.  Quattro casi riguardano residenti fuori regione e per sei la provincia di residenza non è nota.

Dimezzato, però, rispetto a ieri il dato di decessi registrati, oggi pari a 15: due in provincia di Bari, tre in provincia di Brindisi, uno in provincia di Lecce e ben nove in provincia di Taranto.  Salgono di 489 unità gli attuali positivi al virus in tutta la regione, che oggi si attestano a quota 52.047. Di questi, 49.798 sono pazienti in cura a domicilio e 2.249 i ricoverati nei reparti specializzati, con un balzo, in quest’ultimo caso, di 19 unità. Dall'inizio dell'emergenza, con oltre 2 milioni di test effettuati, risultano 153.294 i guariti, vale a dire 855 in più rispetto al dato di ieri.

Qui il bollettino Covid dell'11 aprile 2021

Da domani, lunedì 12 aprile, sarà pienamente nel vivo la campagna vaccinale in provincia di Lecce, con l’entrata in funzione di tutti gli hub vaccinali individuati dalla Regione. I punti vaccinali saranno attivi tutti i giorni dalle 8 alle 20 ed eseguiranno le somministrazioni in conformità alle disposizioni dettate dal piano regionale che, come noto, proprio oggi, si è arricchito di una novità: via libera all’inoculazione a tutti gli over 60 che non hanno fragilità, senza necessità di prenotazione, ma seguendo comunque un preciso calendario che prevede da domani somministrazione a chi ha più di 79 anni, da martedì apertura alla fascia dei 78enni, e via dicendo, fino a esaurimento scorte (qui i dettagli).    

Gli hub presenti in provincia di Lecce sono così distribuiti

Campi Salentina
Struttura Operativa Territoriale della Protezione Civile, Via Eduardo De Filippo - zona artigianale - Campi Salentina

Casarano 
Palazzetto dello Sport, Complesso Euroitalia S.P. Casarano- Collepasso - Casarano

Gagliano del Capo
PTA di Gagliano del Capo – ex Dialisi I piano, Via San Vincenzo, 5 – Gagliano del Capo

Galatina
Centro Polivalente Comunale, Viale Don Bosco - Galatina

Gallipoli
Palestra del Liceo Scienze Umane “Q. Ennio”, Via Torino - Gallipoli

Lecce
Palazzetto dello Sport della Provincia di Lecce, Via Caduti di Nassirya – Trav. Via Merine - Lecce
Museo Sigismondo Castromediano, Viale Gallipoli – Lecce
Caserma Zappalà - Aula “F. Baracca”, Via Massaglia (ingresso viale Grassi) Lecce

Maglie
Edificio Comunale “Mercato delle Idee”, Via Leonardo da Vinci angolo Via Trento – Muro Leccese

Martano
RSSA comunale, Via Rita Levi Montalcini - Martano

Nardò
Stabile Zona Industriale Via Che Guevara angolo viale Almerigo Grilz - Nardò

Poggiardo
Centro Aggregazione Giovanili, Via Pio XX, 50 - Spongano

A coordinare il servizio di assistenza all'utenza all'interno dei centri vaccinali sarà - per l'intera durata della campagna vaccinale - il coordinamento provinciale del volontariato di Protezione civile di Lecce, che garantirà la turnazione quotidiana dei volontari per lo svolgimento delle attività di assistenza alla popolazione in tutti i distretti. Un dispiegamento che coinvolgerà oltre 400 unità.

Questa mattina, intanto, l’intero consiglio direttivo dell’Ordine dei medici chirurghi ed odontoiatri di Lecce si è recato presso l’hub di vaccinazione “Zappalà” di Lecce per testimoniare tre aspetti ritenuti fondamentali: la necessità di vaccinare, invertendo i termini sin qui percorsi, sottolineando la necessità di urgenza, entità e sicurezza del programma; la presenza dei medici e odontoiatri come protagonisti della vaccinazione, unica arma che possa competere con la virulenza della pandemia, che oggi sta mettendo in ginocchio il sistema sanitario in provincia; l’efficienza del sistema vaccinale realizzato con l’apporto di diverse strutture istituzionali, tra cui l’Esercito italiano, al quale l’Ordine ha rivolto un sentito e profondo ringraziamento.

IMG_4166-2

“Il nostro invito a medici e cittadini – ha detto il presidente, Donato De Giorgi - è quello di essere insieme presenti e protagonisti di questo complesso programma, unica vera risorsa di speranza nella tragedia pandemica che stiamo vivendo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virus, il contagio resta alto. Pronti tutti gli hub vaccinali del Salento

LeccePrima è in caricamento