menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Didattica online, arriva la connessione gratis per 300 studenti leccesi

La Giunta comunale di Lecce ha accolto la proposta di Fastweb, già sperimentata a Torino. Le famiglie saranno selezionate

LECCE - Connessione gratuita e illimitata fino al 30 giugno, partecipando alla didattica online. La Giunta comunale di Lecce ha accolto la proposta di Fastweb, che offre la possibilità usufruire dei servizi Internet, erogati con tecnologia Wi Fi domestica, tramite la rete dell’azienda stessa, alle famiglie che non dispongono di una connessione fissa. A giovarsene saranno trecento studenti leccesi, selezionati dalla rete scolastica insieme all’assessorato alla Pubblica istruzione, che potranno così partecipare alla didattica online delle scuole, nell’ambito della gestione delle misure di contrasto dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

“Si tratta di una soluzione innovativa e di una risposta concreta alla necessità di garantire a tutti il diritto allo studio”, dichiara il vicesindaco e assessore all’Innovazione tecnologica, Alessandro Delli Noci . “Ho letto di questa opportunità offerta da Fastweb nella città di Torino e ho pensato che si potesse replicare nella nostra città, per permettere agli studenti più bisognosi di completare questo anno scolastico e seguire le lezioni online”.

“In questo straordinario momento storico che viviamo, la rete si è mostrata necessaria e indispensabile per comunicare, studiare, lavorare. Voglio ringraziare Fastweb – conclude Delli Noci - per aver accolto la nostra richiesta e per averci aiutato a non lasciare nessuno indietro”.

“Questo importante progetto – dice l’assessora alla Pubblica istruzione, Fabiana Cicirillo - rappresenta un ulteriore passo in avanti verso l’accesso di tutti allo studio online, un tema questo che l’emergenza sanitaria in atto sollecita quotidianamente. Questa azione si aggiunge a quella che ha riguardato la consegna di quattordici computer portatili e ventinove tablet della biblioteca comunale per famiglie “L’acchiappalibri” a studenti che ne erano sprovvisti.”

“Nessuno deve rimanere indietro e, per questa ragione, definiremo in tempi brevissimi insieme alla rete delle scuole quanti e quali studenti ne hanno bisogno al fine di consegnare loro user Id e password necessari per la fruizione del servizio. Approfitto per ricordare alle imprese e agli enti del terzo settore – conclude - che, qualora volessero donare delle attrezzature informatiche alle scuole leccesi possono farlo scaricando l’avviso sul sito istituzionale del Comune di Lecce”.

Si tratta di un tema molto sentito, tanto che il problema del ritorno nelle scuole e della difficoltà per le famiglie meno abbienti di permettere ai figli di seguire le lezioni è stato anche uno degli argomenti trattati oggi da sindaco Carlo Salvemini nel collegamento con il collega primo cittadino di Bari e presidente dell'Anci, Antonio Decaro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento