menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sale al 17 per cento il tasso di positività con 1.542 casi su 8.951 test

Diramato il bollettino regionale. Sono 39.142 allo stato attuale gli affetti dal Covid-19 in tutta la Puglia. Registrati 173 nuovi contagi in provincia di Lecce. Il numero maggiore nel Barese, 687. In totale ci sono 1.632 ricoverati nelle strutture specializzate

LECCE – Alla vigilia dell’ingresso della Puglia nella fascia rossa, il livello massimo di restrizioni imposto per contenere il Covid-19, che si muove più rapidamente sull’onda della variante inglese, il tasso di positività in regione sale oggi al 17,2 per cento, contro il 16,5 di ieri, quindi ulteriormente in risalita rispetto anche ai giorni precedenti. Nel bollettino diramato nel primo pomeriggio di oggi, domenica 14 marzo, infatti, il Dipartimento promozione della salute regionale ha registrato 1.542 casi positivi al contagio, ma su 8.951 test, un campione inferiore di ieri (ben 10.322 test per 1.700 positivi).

Rilevante resta il dato in provincia di Lecce, che è oggi di 173 (ieri 213). Il numero maggiore, invece, in provincia di Bari (687), altri 127 in provincia di Brindisi, 94 nella provincia di Barletta-Andria-Trani, 238 in provincia di Foggia e 215 in provincia di Taranto. Tre casi riguardato residenti fuori regione, per altri cinque la provincia di residenza non è ancora nota. Per una volta, invece, è relativamente basso il numero di decessi registrati, pari a nove, di cui quattro in provincia di Bari, un in provincia di Brindisi, uno in provincia di Barletta-Andria-Trani, uno in provincia di Foggia e due in provincia di Taranto.

Allo stato attuale sono 39.142 i casi positivi in tutta la regione, di cui 37.510 a domicilio e 1.632 ricoverati, vale a dire, in quest’ultimo caso, quindici più di ieri. Dall’inizio dell’emergenza sono stati 122.147 i pazienti guariti e 165.558 i casi di positività al Covid-19 certificati. E che nelle ultime ora vi sia stata una crescita evidente dei contagi, lo stanno provando sulla propria pelle gli operatori del 118.

Picco di soccorsi e code in ospedale

In giornata si è verificato un picco di chiamate al 118 dovuto proprio ai contagi, in provincia di Lecce, con il rischio di saturazione degli ospedali, al punto che in alcuni casi si sono formate code di ambulanze in attesa di trasferire i pazienti. Arriva dunque quantomai opportuna la stretta con l'imposizione della zona rossa. Nel Salento leccese, come ha ricordato oggi anche il sindaco del capoluogo, Carlo Salvemini, la previsione degli esperti sarebbe stata quella di toccare quota 300 contagi per 100mila abitanti in caso di assenza di contromisure adeguate.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Stanchezza in primavera, ecco perché

  • Sicurezza

    Come utilizzare l’aceto per le pulizie di casa

  • Cucina

    Melanzane marinate all’aceto, fresche e veloci

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento