Attualità

Vigilia della zona arancione: numeri oscillanti, ma ricoveri sempre in calo

Nei reparti specializzati continuano a scendere i pazienti: oggi 15 in meno. In Puglia oggi risultano poco più di 200 positivi in più, sebbene anche quasi mille guariti. Sono 1.203 i casi registrati, 3 per cento in più rispetto a ieri

LECCE – Alla vigilia dell’ingresso per la Puglia in zona arancione, un banco di prova importante della tenuta della regione davanti alla pandemia e alla luce della vaccinazione che ora sembra proseguire con più speditezza, i numeri continuano a rimanere oscillanti.

Se da un lato, per esempio, continuano a calare i ricoveri nei reparti specializzati, che oggi sono 1.973 contro i 1.988 di ieri (dunque, quindici in meno), sale di poco però anche il numero degli attuali positivi. Ieri ne risultavano 49.062, oggi 49.271, quindi in ascesa di 209 unità, i più evidentemente asintomatici o paucisintomatici, dato che in cura al proprio domicilio, in Puglia, ci sono 47.298 pazienti.  

In questa domenica di attesa per l’allentamento di alcune fra le più pesanti restrizioni, sono stati registrati 1.203 casi di positività al Covid-19, poco meno di ieri, quando erano stati 1.255, ma con un rapporto percentuale sui test più alto, visto che oggi sono stati appena 9.617 contro i 13.331 di ieri (dunque, pari al 12,5 per cento rispetto al precedente 9,4).

Qui il bollettino epidemiologico di oggi

Entrando nel dettaglio, il numero maggiore di positivi riscontrati si è avuto in provincia di Bari, con 498 casi. A seguire quella di Foggia (174), poi quella di Lecce (166, ieri erano stati 145), quindi quelle di Barletta-Andria-Trani (122) e di Taranto (121), infine quella di Brindisi (117). Un caso ha riguardato un residente fuori regione e per altri quattro bisogna ancora classificare la provincia di residenza.

In discesa rispetto a ieri (33) i decessi registrati, pari a 19: cinque in provincia di Bari, uno in provincia di Brindisi, quattro in provincia di Barletta-Andria-Trani, sei in provincia di Foggia, uno in provincia di Lecce e due in provincia di Taranto. Circa i pazienti dichiarati guariti, oggi se ne contano ben 975 in più di ieri, portando la cifra complessiva a quota 174.226.  

Zona arancione, ecco cosa accade

A proposito del ritorno nelle prossime ore in zona arancione, occorre ricordare le principali indicazioni, sulla scorta dell’ultima ordinanza del ministro della Salute, Roberto Speranza. Da domani, lunedì 26 aprile, potranno riaprire attività commerciali quali estetisti, parrucchieri, negozi di benessere personale e di abbigliamento anche per adulti. Si potrà circolare liberamente fra le 5 del mattino e le 22 di sera nel proprio territorio comunale, con i residenti di comuni fino a 5mila abitanti che potranno spostarsi i un raggio di 30 chilometri.

Ancora: sarà possibile fare visita a parenti e amici una volta al giorno, nelle scuole, anche negli istituti superiori, sarà prevista la presenza di almeno il 70 per cento degli studenti, riapriranno le lezioni nelle aule universitarie. Circa i bar, sarà consentito l’asporto fino alle 18, mentre per i ristoranti entro le 22.

Vaccini, questo l'andamento

Circa la vaccinazione in Puglia, anche oggi, domenica 25 aprile, gli hub e i centri, insieme ai medici di medicina generale anche oggi sono stati al lavoro per le somministrazioni. Sono 1 milione 150mila e 69 le vaccinazioni eseguite sino ad oggi in regioe (dato aggiornato alle ore 17).

Per quanto riguarda la campagna vaccinale nell'ambito dell'Asl di Lecce, 5.292 sono state le dosi somministrate ieri, tra cui 706 nella Caserma Zappalà di Lecce, 235 a Spongano, 240 a Galatina (tra Hub e poliambulatorio distretto), 216 a Muro Leccese, 256 al Museo Castromediano di Lecce, 320 a Casarano (tra hub e ospedale), 319 al Palazzetto dello sport di Lecce, 399 nel Distretto di Nardò, 226 a Campi Salentina, 328 a Gallipoli, 279 a Martano, 499 nel distretto di Gagliano del Capo, 232 al "Vito Fazzi".

È ripresa tra ieri e oggi la vaccinazione delle persone con malattia rara, 118 le dosi somministrate ieri nel Pta di Maglie. Continuano le vaccinazioni a cura dei medici di medicina generale, 591 nella giornata di ieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigilia della zona arancione: numeri oscillanti, ma ricoveri sempre in calo

LeccePrima è in caricamento