rotate-mobile
Attualità

Elezioni Rsu, soddisfazione di Cgil per affermazioni nei settori chiave

Brillano Fp ed Flc nel pubblico impiego e nel settore della conoscenza, quest'ultimo caratterizzato da un considerevole aumento delle preferenze

LECCE – Si sono svolte il 5, il 6 e il 7 aprile le elezioni delle rappresentanze sindacali unitarie (Rsu) e i vertici di Cgil non nascondono la propria soddisfazione per l’andamento finale. “Un grande risultato, che premia l’impegno di dirigenti, delegati e iscritti del nostro sindacato”. Ad affermarlo sono le segretarie generali provinciali di Cgil, Fp-Cgil e Flc-Cgil, Valentina Fragassi, Fiorella Fischetti e Rosa Savoia. “Il successo registrato alle elezioni delle nel pubblico impiego e nel settore della conoscenza – dicono – conferma l’importanza del lavoro svolto da Fp e Cgil per garantire la sicurezza di lavoratrici e lavoratori, per affermare i diritti nel quadro del rinnovo contrattuale, per la tutele e la stabilizzazione dei posti di lavoro”.

“L’affermazione a livello provinciale è un dato che ci inorgoglisce e per il quale vanno ringraziati elettori e candidati”, proseguono le segretarie. “Ora è il momento della formazione e della responsabilità. Lavoratrici e lavoratori di questi settori garantiscono a ciascuno i diritti di cittadinanza. Lavoreremo per qualificare ancor di più la nostra azione durante questo mandato, un periodo che sarà caratterizzato da grandi cambiamenti nel mondo del lavoro, oltreché dalla gestione e dalla spesa di miliardi di euro provenienti dal Pnrr. Infine una considerazione sull’altissima affluenza alle urne: è il sintomo che il sindacato, al di là della narrazione dominante, ha ancora un forte legame con il mondo che rappresenta”.

Per quanto riguarda il pubblico impiego, nelle funzioni centrali Fp Cgil Lecce ha ottenuto 514 voti (444 nel 2018) che valgono il 26 per cento delle preferenze totali ed eletto 27 delegati (contro i 23 del 2018), risultando il primo sindacato nel ministero della Giustizia (il doppio dei voti rispetto al secondo sindacato, in particolare in Corte d’appello, Procura generale, Tribunale e Procura), in Prefettura, nell’Ufficio scolastico provinciale, ai Beni culturali. Aumentano le preferenze anche in altre istituzioni: Ispettorato del lavoro, Ragioneria dello stato, Aeroporto di Galatina.

Per le funzioni locali Fp Cgil Lecce è il primo sindacato nell’ente Provincia di Lecce, conferma e la propria presenza al Comune di Lecce e in molti Comuni del territorio, oltre che in istituzioni come Ispe e Arca Sud. In tutto, ottiene 850 voti (ossia il 32 per cento) e conquista 100 seggi (cinque alla Provincia, tre al Comune di Lecce, porta due delegati leccesi nella Rsu della Regione). Si conferma primo sindacato nelle funzioni locali con un incremento dell’1,5 per cento dei voti.

Nella sanità pubblica, con 1.235 voti, il sindacato cresce, passando dal 19 al 23 per cento dei voti, con 14 seggi complessivi, uno in più rispetto al 2018.

Anche nel settore della conoscenza, Flc Cgil Lecce ha incrementato il numero delle preferenze, rispetto al 2018. Nelle scuole di ogni ordine e grado ottiene aumenta la presenza nelle Rsu e il numero delle preferenze, specie nel capoluogo, dove incrementa il numero di delegati eletti. Netta l’affermazione nel settore ricerca: 91 voti valgono quattro seggi su sei: un risultato storico, commentano dalla Cgil, che premia la lotta per superare il precariato nel Cnr. Nel settore Afam (Alta formazione artistica musicale e coreutica) si registra un aumento generale delle preferenze e l’elezione di un delegato nel Conservatorio.

In Università, pur ottenendo una percentuale più alta di voti rispetto all’ultima tornata elettorale, il sindacato ottiene un seggio per la grande frammentazione delle sigle sindacali interne (tutte le liste hanno ottenuto un seggio ciascuna).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Rsu, soddisfazione di Cgil per affermazioni nei settori chiave

LeccePrima è in caricamento