Giovedì, 24 Giugno 2021
Attualità

Anniversario della polizia, tutti i riconoscimenti e le motivazioni

Encomi e lodi per gli agenti che si sono distinti nel corso di operazioni di servizio. Ecco la lista, con i nomi e le motivazioni

ENCOMIO CONCESSO A:

Ispettore Giuseppe VANTAGGIATO

EVIDENZIANDO SPICCATE CAPACITÀ PROFESSIONALI E NOTEVOLE DETERMINAZIONE OPERATIVA COORDINAVA UN’OPERAZIONE DI POLIZIA GIUDIZIARIA CHE SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DI UN INDIVIDUO RESPONSABILE DI UN INCENDIO IN UN’AREA BOSCHIVA POPOLATA DA PIANTE AD ALTO FUSTO ED ARBUSTI TIPICI DELLA MACCHIA MEDITERRANEA

ENCOMIO CONCESSO A:

Vice Sovrintendente Fernando DANESE

Assistente Capo Coordinatore Luigi Antonella CHEZZA

Assistente Capo Coordinatore Michele DE CARLO

EVIDENZIANDO SPICCATE CAPACITÀ PROFESSIONALI E NOTEVOLE DETERMINAZIONE OPERATIVA,  ESPLETAVANO UN’OPERAZIONE DI POLIZIA GIUDIZIARIA CHE CONSENTIVA DI ASSICURARE ALLA GIUSTIZIA DUE CITTADINI ALBANESI, PADRE E FIGLIO, RESPONSABILI DI DETENZIONE AL FINE DI SPACCIO DI SOSTANZA STUPEFACENTE E DI SEQUESTRARE 120 KG DI SOSTANZA DEL TIPO MAIJUANA

ENCOMIO CONCESSO A:

Vice Questore Alessandro ALBINI

EVIDENZIANDO CAPACITÀ PROFESSIONALI ED ALTRUISMO COORDINAVA UNA ATTIVITÀ DI SOCCORSO PUBBLICO A TUTELA DELLA POPOLAZIONE A SEGUITO DEGLI EVENTI SISMICI REGISTRATISI IL 24 AGOSTO, IL 26 E 30 OTTOBRE 2016

ENCOMIO CONCESSO A:

Ispettore Superiore Agostino SCIUMBARRUTO

Sovrintendente Capo Donato MELE

Assistente Capo Massimo DE SALVATORE (aggregato)

ESPLETAVANO UN’ATTIVITÀ DI SOCCORSO PUBBLICO A FAVORE DI PERSONALE SANITARIO E DEGENTI DELL’OSPEDALE S. MARIA NOVELLA DI GALATINA (LE), A CAUSA DI UN INCENDIO DIVAMPATO PRESSO IL LABORATORIO DI ANALISI DEL NOSOCOMIO. DANDO PROVA, NELLA CIRCOSTANZA, DI SPICCATE QUALITÀ PROFESSIONALI

ENCOMIO CONCESSO A:

Commissario Massimo COSTA (quiescenza)

Sovrintendente Capo Cesario DE BLASI

Assistente Capo Coordinatore Antonio MOLLICA

LODE CONCESSA A:

Ispettore Superiore Giovanni DE MASI

Assistente Capo Coordinatore Raffaele CHIRIACO’

Assistente Capo Coordinatore Robert Toni POLIMENO

EVIDENZIANDO CAPACITÀ  PROFESSIONALI ESPLETAVANO UN’ATTIVITÀ DI POLIZIA GIUDIZIARIA CHE CONSENTIVA DI ASSICURARE ALLA GIUSTIZIA IL DIRIGENTE DELLA CONSERVATORIA DI LECCE, LA DI LUI COMPAGNA, 11 SEGRETARI COMUNALI E 6 TECNICI COMUNALI, PER I REATI DI CORRUZIONE PER L’ESERCIZIO DELLA FUNZIONE, CONCUSSIONE ED INDUZIONE INDEBITA A DARE O PROMETTERE UTILITÀ

LODE CONCESSA A:

Sovrintendente Luciano CATALANO

Assistente Capo Coordinatore Antonio TARANTINO

EVIDENZIANDO SPICCATE CAPACITÀ PROFESSIONALI, COORDINAVA UN’ATTIVITÀ DI POLIZIA GIUDIZIARIA CHE SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DI UN INDIVIDUO RESPONSABILE DI DETENZIONE AL FINE DI SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI

LODE CONCESSA A:

Ispettore Superiore Benedetto Torquato SCARLINO

Vice Ispettore Giuseppe PARLANGELI

Assistente Capo Coordinatore Salvatore SPACCATERRA

Assistente Capo Coordinatore Cesare TRINCHERA

DANDO PROVA DI CAPACITÀ PROFESSIONALI ED INTUITO INVESTIGATIVO, ESPLETAVANO UN’ATTIVITÀ DI POLIZIA GIUDIZIARIA CHE SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DI UN CITTADINO MAROCCHINO, PLURIPREGIUDICATO, RESPONSABILE DI TENTATO OMICIDIO, MINACCE E RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE

LODE CONCESSA A:

Commissario Giuseppe CHIRIZZI

Vice Sovrintendente Cosimo PERRONE

“EVIDENZIANDO CAPACITÀ PROFESSIONALI ED INTUITO INVESTIGATIVO ESPLETAVA UN’ ATTIVITÀ DI POLIZIA GIUDIZIARIA CHE  CONSENTIVA DI ASSICURARE ALLA GIUSTIZIA UN INDIVIDUO, RESPONSABILE DI RAPINA AGGRAVATA AI DANNI DI UN ESERCIZIO PUBBLICO”

LODE CONCESSA A:

Sovrintendente Luciano CATALANO

Assistente Capo Coordinatore Antonio TARANTINO

“DANDO PROVA DI CAPACITÀ PROFESSIONALI, ESPLETAVA UN’ATTIVITÀ DI POLIZIA GIUDIZIARIA CHE SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DI UN INDIVIDUO RESPONSABILE DI DETENZIONE AL FINE DI SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI”

LODE CONCESSA A:

Sovrintendente CATALDI Piero

DANDO PROVA DI CAPACITÀ PROFESSIONALI ED IMPEGNO, ESPLETAVA LE ATTIVITÀ DI SOCCORSO IN OCCASIONE DEL TERREMOTO CHE HA COLPITO IL CENTRO ITALIA IL 30 OTTOBRE 2016, ADOPERANDOSI NEL DARE AIUTO ALLA POPOLAZIONE DEL COMUNE DI LEONESSA

LODE CONCESSA A:

Ispettore Superiore Donato TASCO (quiescenza)

Vice Ispettore Marco ALBANESE

Sovrintendente Capo Marcello PAGANO

Sovrintendente Capo Michele TESTINI

Assistente Capo Coordinatore Luigi FASANO

DANDO PROVA DI CAPACITÀ PROFESSIONALI, ESPLETAVA UN’ATTIVITÀ DI POLIZIA GIUDIZIARIA CHE CONSENTIVA DI TRARRE IN ARRESTO, IN FLAGRANZA DI REATO TRE SOGGETTI RITENUTI RESPONSABILI DEI REATI DI FURTO AGGRAVATO, RICETTAZIONE, RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE E TENTATO OMICIDIO

LODE CONCESSA A:

Sovrintendente Capo Marcello PAGANO

Sovrintendente Capo Michele TESTINI

Sovrintendente Cosimo MALECORE

Sovrintendente Santolo ESPOSITO

Assistente Capo Coordinatore Luigi Cosimo FASANO

Assistente Capo Coordinatore Emanuele SALINARO

Assistente Capo Maurizio CASCONE

DANDO PROVA DI CAPACITÀ  PROFESSIONALI ED INTUITO INVESTIGATIVO, PORTAVANO A TERMINE UN’ATTIVITÀ DI POLIZIA GIUDIZIARIA CHE SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DI SEI SOGGETTI RESPONSABILI DI FURTI IN ABITAZIONE

LODE CONCESSA A:

Vice Questore Elena RAGGIO

Sovrintendente Antonio PETRELLI

Assistente Capo Coordinatore  Emanuele SALINARO

Assistente Capo Coordinatore Antonietta REALE (in quiescenza)

DANDO PROVE DI CAPACITÀ PROFESSIONALE ED INTUITO INVESTIGATIVO, ESPLETAVANO UN’ATTIVITÀ DI POLIZIA GIUDIZIARIA CHE CONSENTIVA DI ASSICURARE ALLA GIUSTIZIA UN INDIVIDUO, RESPONSABILE DI ABUSI SESSUALI NEI CONFRONTI DELLA PROPRIA FIGLIA

PUBBLICA BENEMERENZA AL MERITO CIVILE

Sovrintendente Capo Marco DE MITRI

CON PRONTA DETERMINAZIONE, UNITAMENTE AD ALTRI COLLEGHI, INTERVENIVA IN UNO STABILE DOVE SI ERA SVILUPPATO UN INCENDIO IN UN APPARTAMENTO DEL SETTIMO PIANO, RIUSCENDO A PORTARE IN SALVO LA PROPRIETARIA E ALTRI INQUILINI CHIARO ESEMPIO DI SENSO DEL DOVERE E DI VIRTÙ CIVICHE

POLIZIA STRADALE

ENCOMIO SOLENNE CONCESSO A:

Sovrintendente Cesaria BELLO

EVIDENZIANDO ELEVATE CAPACITA’ PROFESSIONALI, NON COMUNE DETERMINAZIONE OPERATIVA E SPREZZO DEL PERICOLO ESPLETAVA UN COMPLESSO INTERVENTO DI SOCCORSO IN OCCASIONE DI UN INCENDIO DIVAMPATO ALKL’INTERNO DI UNA PALAZZINA, IN FAVORE DI ALCUNI COMDOMINI

ENCOMIO CONCESSO A:

Vice Ispettore Giuseppe VANTAGGIATO

EVIDENZIANDO SPICCATE CAPACITA’ PROFESSIONALI E NOTEVOLE DETERMINAZIONE OPERATIVA  COORDINAVA UN’OPERAZIONE DI POLIZIA GIUDIZIARIA CHE SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DI UN INDIVIDUO RESPONSABILE DI UN INCENDIO IN UN’AREA BOSCHIVA POPOLATA DA PIANTE AD ALTO FUSTO ED ARBUSTI TIPICI DELLA MACCHIA MEDITERRANEA

ENCOMIO CONCESSO A:

Vice Ispettore Giuseppe VANTAGGIATO

EVIDENZIANDO SPICCATE CAPACITA’ PROFESSIONALI ED OPERATIVE, ALTO SENSO DEL DOVERE COORDINAVA UN’EPERAZIONE DI POLIZIA GIUDIZIARIA CHE CULMINAVA CON L’ARRESTO DI UN SOGGETTO CHE, AI FINI DI RICAVARE ULTERIORE SUPERFICIE UTILE AI FINI AGRICOLI, SI ERA RESO RESPONSABILE DI UN INCENDIO ALL’INTERNO DI UN’AREA BOSCHIVA DEMANIALE CON PRESENZA DI VEGETAZIONE BOSCHIVA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anniversario della polizia, tutti i riconoscimenti e le motivazioni

LeccePrima è in caricamento