rotate-mobile
Attualità

Giorno della memoria, sedici Medaglie d’Onore e tante iniziative collaterali

Il 27 gennaio in Prefettura, a Lecce, avrà luogo la cerimonia provinciale. Le onorificenze ai salentini che hanno vissuto la tragica esperienza della deportazione o del lavoro coatto

LECCE - Il prossimo 27 gennaio, alle 11, presso il Salone degli Specchi della Prefettura di Lecce, avrà luogo la cerimonia provinciale dedicata al Giorno della Memoria, nel corso della quale il prefetto Luca Rotondi e altre autorità della provincia consegneranno le Medaglie d’Onore conferite dalla presidenza del Consiglio dei ministri ai familiari di sedici salentini che hanno vissuto la tragica esperienza della deportazione o del lavoro coatto.

Alla cerimonia prenderanno parte gli studenti del conservatorio di musica “Tito Schipa” di Lecce, del 4° circolo “Sigismondo Castromediano” di Lecce e della consulta provinciale, ai quali sarà affidata, rispettivamente, l’esecuzione di brani musicali e la lettura di alcuni testi inerenti la Shoah. Prima di tale evento, alle 10, le istituzioni provinciali e una delegazione di studenti delle scuole si incontreranno presso la caserma “Pico” per la cerimonia dell’alzabandiera.

Il manifesto, realizzato in forma interattiva digitale, consente, attraverso la lettura dell’apposito Qr-Code, di visionare il calendario di eventi coordinati dal comitato provinciale per la valorizzazione della cultura della Repubblica e dedicati alla memoria dello sterminio del popolo ebreo e degli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia e il lavoro coatto. Sarà possibile anche prenotare la partecipazione, ove previsto.

MANIFESTO_DEFINITIVO_2

Tra le numerose iniziative promosse, si segnala che, il 25 gennaio, alle 10,30 presso l’aula magna del liceo scientifico “Banzi Bazoli” di Lecce, è prevista la conferenza La Puglia nella guerra di liberazione”, organizzata in sinergia con il comando militare esercito “Puglia” e l’ufficio scolastico territoriale. Durante l’evento, verranno presentati i contenuti del CalendEsercito 2023, quest’anno dedicato alla Guerra di Liberazione, con una riflessione sul ruolo della cennata forza armata successivamente all’8 settembre 1943. La conferenza potrà essere seguita in diretta streaming.

Il 26 gennaio alle 10,30, presso la caserma “Tenente Raffaele Pico” di Lecce, sarà inaugurata la mostra documentale e didattica sull’80° Anniversario della Guerra di Liberazione. L’esposizione, curata dal Comando militare esercito (Cme) “Puglia” in sinergia con l’Associazione nazionale combattenti delle forze armate regolari nella Guerra di Liberazione (Ancfargl) e i collezionisti privati Franco Tria e Pietro Violante, propone documenti e cimeli, divise, fotografie d’epoca e scritti originali di combattenti al fronte rivolti alle loro famiglie, oltre ai pannelli didattici, che raccontano i tragici eventi che contraddistinsero l'intero periodo della Resistenza.

Altre date da ricordare

Dal 20 gennaio 2023 al 25 aprile 2023 “Il treno degli internati militari italiani -(Imi), l’altra resistenza (1943-1945)”, mostra storico documentaria, presso il Museo Ferroviario della Puglia, via Codacci Pisanelli, 3 Lecce (con prenotazione). Dal 25 gennaio 2023 al 27 gennaio 2023 “Le leggi razziali nel Salento”, percorso espositivo realizzato presso l’Archivio di Stato (con prenotazione). Dal 27 gennaio 2023 alle 17, in collegamento con l’istituto “Primo Levi” di New York. “La quotidianità della memoria tra storia e conoscenza civile”, conversazione con gli studenti, nel Polo Biblio Museale di Lecce, promossa dall’Istituto di Storia del Risorgimento italiano di Lecce e da Università del Salento. Sarà possibile seguire l’evento tramite Teams (codice: pkfttmg).

Il 27 gennaio 2023, con replica il giorno successi, ore 21, “Memoria”, spettacolo teatrale ispirato al libro “Se questo è un uomo”, a cura del liceo “Galileo Galilei” di Nardò e del Teatro Terrammare. E ancora, in occasione della Settimana della Memoria 2023, il Museo Ebraico di Lecce propone un ricco calendario di iniziative che si svolgeranno dal 24 al 29 gennaio con il patrocinio del Comune di Lecce. Dal 28 gennaio al 30 aprile, al Must - Museo Storico della Città di Lecce, “La sconosciuta arte Ucraina”, una selezione di opere della Soibelmann Art Collection, una delle più importanti collezioni private d’Europa, di cui fanno parte alcuni artisti vittime della Shoah.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giorno della memoria, sedici Medaglie d’Onore e tante iniziative collaterali

LeccePrima è in caricamento