Controllo del territorio, arrivano i droni per i Comuni: attivato il protocollo

La firma apposta oggi dal presidente della Provincia Stefano Minerva. Potranno essere usati pure per fase di emergenza dovuta al Covid

LECCE – Il controllo del territorio si fa sempre più avanzato e da adesso in avanti i Comuni potranno giovarsi di un’arma in più: i droni. Questa mattina, infatti, il presidente della Provincia di Lecce, Stefano Minerva, ha attivato il protocollo d’intesa siglato con l’associazione (Dun) Drone Urban Network riguardante proprio le attività di tutela e salvaguardia del territorio, comprese quelle relative alla fase di emergenza Covid-19, compatibili con le funzioni della polizia provinciale e delle polizie locali.

I Comuni, dunque, potranno avere a disposizione le competenze proprie della Provincia (in particolare quelle del servizio viabilità e quelle della polizia provinciale) e la struttura operativa dell’associazione Dun. “Sin dai primissimi giorni del nostro mandato, abbiamo immaginato un ente capace di essere casa dei comuni nel senso più alto del termine. E l’instancabile lavoro dei nostri uffici lo sta dimostrando, anche in un momento così difficile”, ha evidenziato il presidente Minerva.

Quando i Comuni avranno aderito formalmente al progetto, tramite un nota inoltrata che contiene il protocollo d’intesa, Antonio Arnò e Luigi Tommasi, rispettivamente comandante della polizia provinciale di Lecce e responsabile tecnico del gruppo piloti Apr, predisporranno lo schema di disciplinare operativo e coordineranno l’attività per la sottoscrizione, consentendo così l’utilizzo dei droni da impiegare nelle attività di controllo.

“Con questo provvedimento si ufficializza la sinergia tra i vari soggetti istituzionali, mettendo a servizio della comunità le competenze e le professionalità dell’ente e dell’associazione per garantire, mediante una proficua azione preventiva, la tutela dell’ambiente e del paesaggio”, ha dichiarato il comandante Arnò, secondo cui “l’innovazione tecnologica può favorire la repressione di reati ed essere impiegata in tutte le attività di controllo di competenza delle amministrazioni comunali. Dall’esperienza di ognuno – ha concluso - è necessario far emergere le azioni positive e le buone pratiche di cui le comunità tutte possono beneficiare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde il controllo della moto e si schianta vicino casa: muore 35enne

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Scuola, in arrivo una nuova ordinanza: Ddi al 100 per cento per una settimana

Torna su
LeccePrima è in caricamento