rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Attualità

Lecce saluta un pezzo della sua storia: cordoglio per la perdita di Del Piano

Nei giorni scorsi la scomparsa dell’industriale edile originario di Soleto, storico presidente della società giallorossa negli anni 60’ quando la squadra militava in Serie C. Con lui alla guida l’ultima gara casalinga sul campo del Carlo Pranzo prima dell’avvento di Indraccolo

LECCE - Il mondo dell’imprenditoria salentina e anche del calcio giallorosso ha tributato il suo saluto all’industriale Grazio Antonio Del Piano, storico presidente del Lecce negli anni 60’, scomparso qualche giorno addietro.

Diversi gli attestati di stima per l’ex numero uno giallorosso, uno degli eredi della dinastia degli edili Del Piano, originari di Soleto, che ha fornito il suo contributo all'economia territoriale salentina e pugliese, disegnando nuove proposte di sviluppo legate proprio all'imprenditoria industriale della pietra e delle strade.

In qualità di presidente del Lecce, Grazio Del Piano diede una svolta decisiva nella conduzione societaria giallorossa negli anni dal 1962 al 1966 nei quali la squadra militava nel campionato di Serie C. Eletto come ventinovesimo presidente giallorosso, Del Piano, dopo una doppia reggenza, subentrò, nel maggio del 1963, a Luigi Esposito.

Sotto la sua guida il Lecce disputò tre stagioni e mezza di serie C alquanto dignitose ricordano gli annali. Soltanto l’ultima stagione (1965-66) quando Del Piano passò il timone a Marcello Indraccolo, fu un po’ più tribolato, tanto che il Lecce rischiò anche la retrocessione. Del Piano è stato anche il presidente che ha assistito all’ultima gara casalinga al Carlo Pranzo. La società dell’Unione Sportiva Lecce ha espresso il suo messaggio di cordoglio per la perdita del suo ex presidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecce saluta un pezzo della sua storia: cordoglio per la perdita di Del Piano

LeccePrima è in caricamento