Effetto Covid-19: vigili del fuoco, stop alle visite. E penalisti in agitazione

Stop fino al 19 marzo agli accessi presso i distaccamenti. E intanto, gli avvocati della camera penale sono in fibrillazione

LECCE – Il Comando provinciale di Lecce dei vigili del fuoco, con una nota stampa, annuncia alla sua utenza che, per motivi precauzionali, legati al Covid-19, è sospesa l’attività di ricevimento al pubblico, di formazione esterna e di visite presso le proprie sedi territoriali, fino al prossimo 19 marzo, salvo successive indicazioni.

I vigili del fuoco annunciano che saranno comunque garantiti i servizi al pubblico accessibili dagli strumenti informatici già regolarmente in uso. In particolare, per ogni comunicazione e presentazione di istanze e segnalazioni potranno essere utilizzati i seguenti indirizzi di posta elettronica certificata: com.lecce@cert.vigilfuoco.it, e prev.com.lecce@cert.vigilfuoco.it.

Gli avvocati della camera penale di Lecce “Francesco Salvi”, intanto, hanno scritto al presidente del Tribunale di Lecce, Roberto Tanisi, e al presidente della Corte d’appello, Lanfranco Vetrone, annunciando la proclamazione dello stato d’agitazione. Il direttivo ha spiegato di aver ricevuto un numero cospicuo di segnalazioni di colleghi che lamentano una situazione insostenibile in occasione delle udienze penali.

WhatsApp Image 2019-10-15 at 17.08.06 (2)-2-2Le varie parti interessate, come avvocati, testimoni e accompagnatori, sono obbligati ad attendere la chiamata del proprio processo in condizioni di evidente disagio, a causa dell’assembramento e, quindi, in violazione delle norme sanitarie dettate per fronteggiare l’emergenza Covid-19. La richiesta della camera penale è che siano celebrati i processi con imputati detenuti, con rinvio degli altri, sino a che non sia cessata l’emergenza nazionale.

Intanto, con una lettera inoltrata oggi, l’Ordine degli avvocati di Lecce ha chiesto al ministro della Giustizia interventi omogenei su tutto il territorio nazionale, con la sospensione dei termini sostanziali e processuali e il differimento delle udienze e delle attività giudiziarie per la durata di due settimane. In via precauzionale, per consentire interventi di sanificazione e di pulizia degli uffici, il presidente dell'Ordine ha disposto la chiusura temporanea al pubblico dei propri uffici da domani, da giovedì 5 marzo, fino a nuova comunicazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento