rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Fondi Cis, ecco A/RIVA / Melendugno

Marine di Melendugno, cittadini a raccolta: cercasi idee per otto progetti

Da Torre Specchia a Sant'Andrea, passando da San Foca, Roca e Torre dell'Orso: il sindaco invita a partecipare con proposte per migliorare servizi offerta turistica

MELENDUGNO – Otto progetti per migliorare le marine di Melendugno. Otto progetti ai quali si potrà partecipare, offrendo il proprio contributo. L’idea è stata lanciata dall’amministrazione comunale che già da alcuni giorni, sui propri canali social ufficiali, sta pubblicizzando l’iniziativa che si aprirà domani, lunedì 7 febbraio, per concludersi domenica 13. Dunque, per tutta la settimana i cittadini potranno avanzare proposte che serviranno a prendere parte attiva ai Contratti istituzionali di sviluppo (Cis), attraverso i quali si potranno sviluppare progetti e realizzare opere grazie ai Fondi strutturali europei del Pnrr.

A/RIVA è il nome dato all’iniziativa, con progetti seguiti da otto staff tecnici. L’obiettivo dichiarato è di aumentare la qualità dell'offerta turistica delle località costiere con miglioramenti delle infrastrutture già esistenti e la realizzazione nuove, laddove occorra.

Gli otto progetti

Il primo progetto spazia da Torre Specchia a Sant’Andrea e si chiama Via libera per la costa”. Si tratta di un programma di rigenerazione che prevede di trasformare l’attuale litoranea in una promenade paesaggistica dedicata alla mobilità dolce attraverso la realizzazione di una strada interna parallela, dotata di parcheggi e pendoli di collegamento verso il mare.

A seguire, quello che va da Torre dell’Orso a Sant’Andrea, ribattezzato “Percorso verde vista mare”, ovvero un’infrastruttura verde di connessione costellata da attrezzature per lo sport e il tempo libero oltre a un incremento della biodiversità del litorale. Terzo progetto, sempre a Torre dell’Orso, quello chiamato “Rigenera la storia”, volto al restauro e alla rigenerazione della storica Masseria dell’Orso in un centro di accoglienza turistica e promozione delle eccellenze locali. Il piano prevede, inoltre, il restauro della Torre costiera e la rigenerazione dell’asse tra il mare e i quartieri interni.

Gli otto progetti

Ancora, per Roca Vecchia è stato pensato il progetto “La penisola archeologica” con cui s’intende procedere a una valorizzazione tramite la realizzazione di strade alternative che possano deviare il flusso di traffico dalle zone degli scavi, migliorando i servizi rivolti ai visitatori. Per San Foca è stato ideato, invece, il “Parco dell’accoglienza”, progetto che prevede l’acquisizione e la demolizione degli immobili dell’area dell’ex Regina Pacis. A loro posto, dovrà sorgere un’area naturalistica attrezzata con servizi per lo sport da spiaggia, il tempo libero, giochi per bambini e servizi legati alla balneazione.

Restando sempre a San Foca, qui sono previsti anche altri due progetti. Il primo è “Hub turistico e isola del centro”, con infrastrutture per il collegamento e servizi per il turismo e la cultura, come un’area polivalente per accogliere eventi fieristici, la riorganizzazione funzionale del centro e la rigenerazione delle vie del retroporto per farne una grande isola pedonale. L’altro, invece, “Sviluppo del porto”, prevede l’ampliamento e la messa in sicurezza del porto attraverso la realizzazione del molo di paranco e del molo di sottoflutto e delle aree di accesso al porto.

Infine, per il tratto da Torre Specchia a Sant’Andrea, ecco il progetto “Monitoraggio e salvaguardia del paesaggio costiero”, che vede il Comune, l’Università del Salento e la Provincia di Lecce impegnati in uno studio analitico dei fenomeni erosivi del paesaggio costiero di Melendugno e in una valutazione degli interventi utili a mitigarli.

Il sindaco: "Raccogliamo la sfida per migliorarci"

“Continuiamo a lavorare per migliorare la nostra costa - dichiara il sindaco Marco Potì - attraverso i Cis, che sono degli accordi tra Comuni, Regione, il Governo e i soggetti attuatori. Vogliamo raccogliere la sfida che ci ha lanciato il Governo presentando delle progettualità che migliorino e integrino quelle avviate in questi anni al fine di centrare gli obiettivi che abbiamo in mente: cultura, ambiente, turismo e riqualificazione dei paesaggi costieri. Otto staff tecnici seguono gli otto progetti coordinati dall'Ufficio tecnico comunale, ma ci serve anche l’aiuto dei cittadini – conclude - per raccogliere tutte le idee possibili per progettare insieme il futuro di questo territorio”.

La richiesta che si fa a chi vorrà contribuire è, dunque, di avanzare proposte in merito ai progetti attraverso un form con un apposito questionario che sarà reso disponibile da domani sui canali social ufficiali di Marine Melendugno e Comune di Melendugno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marine di Melendugno, cittadini a raccolta: cercasi idee per otto progetti

LeccePrima è in caricamento