menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In foto: una protesta dei lavoratori di Alba Service

In foto: una protesta dei lavoratori di Alba Service

Marra, nuovo amministratore Alba Service: "L'obiettivo è salvare la società"

Primo vertice con sindacati e Provincia: "Soddisfatto dell'incontro". Le parti sociali chiedono la convocazione della task force regionale e reclamano la ripresa dei servizi a pieno regime

LECCE – Alba Service cambia pelle. Dal 1° agosto la società in house interamente partecipata dalla Provincia di Lecce ha un nuovo amministratore delegato: Fabrizio Marra.

L'avvocato, appena ha preso servizio alla fine del mese, ha convocato le organizzazioni sindacali e l'ente di Palazzo dei Celestini per un primo incontro conoscitivo. L'occasione è stata utile per fare il punto della situazione, anche occupazionale, della società e dei suoi dipendenti.

I sindacati hanno chiesto di poter ottenere un incontro in Regione, con la task force e tutte le istituzioni interessate, per sbrogliare alcuni nodi. Una parte degli 80 lavoratori di Alba Service, quelli che si occupano del comparto della manutenzione delle strade e delle scuole, sono impiegati in regime di part-time.

Le parti sociali hanno chiesto alla Provincia di stanziare le risorse necessarie per tornare ad una condizione di pieno regime. Gli addetti alle pulizie e alle operazioni di portierato, invece, continuano ad usufruire della cassa integrazione. Un discorso a parte è quello degli assistenti sociali: l'anno scorso, infatti, furono impiegati presso la Asl di Lecce in virtù di una convenzione firmata con i vertici dell'azienda sanitaria. L'accordo, in scadenza il 15 settembre, attende di essere rinnovato.

Marra dal canto suo si è detto soddisfatto del primo vertice tenuto a Palazzo Adorno: “Ho trovato molto costruttivo il confronto con i rappresentati sindacali e anche con dei lavoratori che avevano chiesto di partecipare al tavolo, poiché sono state affrontate fin da subito questioni di merito e criticità che Alba Service si trascina oramai da diversi anni”.

“Ho sottolineato come la forte volontà politica del presidente Stefano Minerva e della sua amministrazione per salvare a tutti i costi Alba Service, dando una prospettiva occupazionale a quasi cento famiglie, nonché l’attività svolta dai sindacati e non per ultimo lo spirito di sacrificio e di fattiva collaborazione dei lavoratori, abbiano permesso di raggiungere un risultato che a detta delle stesse rappresentanze sindacali, sembrava impensabile fino a non molto tempo addietro”, ha proseguito l'amministratore.

L'avvocato ha ringraziato Gianfranco Conte per il lavoro svolto in qualità di commissario liquidatore: “Conte tecnicamente, e con professionalità, ha accompagnato l’azienda in questo difficile passaggio. Il mio auspicio è di poterla portare, in modo definitivo, fuori dalle secche e di poter offrire ai dipendenti prospettive migliori rispetto al passato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento