Domenica, 25 Luglio 2021
Attualità

"Masseria Boncuri": da Antonio Castrignanò un manifesto musicale

L'ultimo singolo dell'artista calimerese vede la collaborazione di Enzo Avitabile. Il canto di lavoro della tradizione salentina diventa un grido universale di denuncia

Castrognanò nel video clip

LECCE - Antonio Castrignanò è uno dei fuoriclasse, insieme a Daniele Durante (e pochissimi altri), della seconda generazione del movimento di riscoperta della musica popolare salentina.

Bravissimo come musicista, dotato di una vocalità potente pari all'energia che trasmette sempre dal palco, sta curando oramai da qualche anno un percorso di esplorazione ben oltre i confini consolidati di quello che sa fare benissimo, suonare il tamburello e far scatenare le piazze. 

Nell'ultima tappa di questo viaggio ha incontrato Enzo Avitabile per raccontare una storia che è tanto salentina quanto universale, quella dello sfruttamento e della mancanza di dignità nei luoghi di lavoro. Non a caso il titolo del brano è "Masseria Boncuri", simobolo della riduzione in schiavitù dei nostri tempi (che per questione di cavilli si è sottratta al sigillo della sanzione penale, ma che agli occhi della storia rimane in tutta la sua gravità) con i braccianti costretti a turni massacranti per paghe miserevoli nelle campagne di Nardò. 

Il primo plauso va dunque a questa scelta, fatta da un artista, oramai nella fase della maturità, che non cede alla lusinga dell'intrattenimento fine a se stesso, ma che si misura con la necessità di andare alla radice delle contraddizioni, muovendosi tra passato e presente. Quello che nella tradizione popolare siamo abituati a conoscere come canto di lavoro, accompagnamento quotidiano e sollievo per una condizione di subalternità che si riteneva grosso modo irreversibile, con Antonio Castrognanò diventa  denuncia, ma anche manifesto di una rottura e di un riscatto possibile.

Il secondo plauso è per la godibilità musicale del progetto, un incontro accattivante di sonorità mediterranee, di percussioni, di strumenti a corda e a fiato, ma anche del timbro vocale di due artisti che duettano dimostrando di essere facilmente complementari. Il singolo anticipa l'album Babilonia, in uscita a settembre per Ponderosa Music.

Il video clip è firmato da Gianni De Blasi. Buon ascolto!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Masseria Boncuri": da Antonio Castrignanò un manifesto musicale

LeccePrima è in caricamento