menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meno tamponi nel fine settimana, calo solo apparente dei nuovi casi di Covid-19

Il rapporto tra esiti positivi e test fatti, pari al 5,6 percento, conferma invece una certa circolazione del nuovo coronavirus. Oltre un centinaio in provincia di Bari. Sei i decessi

LECCE – Al fisiologico calo di tamponi nel fine settimana, quando tutta la filiera della prevenzione gira a un ritmo ridotto, non fa seguito un ridimensionamento dei nuovi casi di Covid-19: i nuovi tamponi positivi - 136 - sono risultati, infatti, il 5,6 percento di quelli processati (2.433). Una precisazione riguarda altri 17 tamponi: in precedenza attribuiti a residenti fuori regione, sono stati "ricollocati" nelle province pugliesi (ed ecco perché il report della protezione civile riporta 153 casi).

La circolazione del virus insomma non è trascurabile: negli ultimi sette giorni - dal 5 ottobre a oggi - tale rapporto è stato mediamente del 4,5 percento (che aumenta di altri due punti circa se per numero di tamponi si prende quello al netto dei ripetuti, fatti per monitorare l'evoluzione di un caso già noto). 

In valore assoluto, del bollettino epidemiologico odierno, colpisce un dato: oltre 100 casi sono emersi in provincia di Bari, segnale di un’attività di tracciamento che si è concentrata nella zona dove ci sono più focolai. Tra gli altri sono stati sottoposti a tampone venti tra medici e infermieri dell’Azienda ospedaliera universitaria Policlinico di Bari, dopo che alcuni di loro avevano partecipato a una festa privata in un reparto dell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII: il responso è stato di un positivo. In via cautelare tutti gli operatori interessati erano stati sospesi dal servizio.

Quattro i nuovi positivi in provincia di Lecce, che presenta la più bassa incidenza della regione considerando l’intero periodo dell’epidemia: 11,2 casi ogni 10mila abitanti.

I decessi registrati nella regione sono stati sei (tre in provincia di Foggia, due nel Barese, uno a Taranto), per un totale di 614 (indice di letalità 6,4 percento). Il contesto ospedaliero vede qualche leggera variazione: quattro ricoveri in più (326), mentre in terapia intensiva i posti occupati sono 20 (tre in meno sul dato precedente, a causa essenzialmente dei decessi intanto avvenuti). In isolamento domiciliare, quindi senza sintomi o con sintomi lievi, ci sono 3.587 persone, pari al 91,7 percento degli attualmente positivi (3.913).

Consulta il bollettino del 12 ottobre

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tregua domenicale, 584 i casi positivi. Lopalco "sfiduciato" dalla Lega

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento