rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Iniziativa spontanea

Metropolitana di Parigi: blitz pacifico per ricordare Sergio Vantaggiato

Nell'agosto del 2007, per le conseguenze di una rapina alla fermata Bir-Hakeim perse la vita il 41enne cronista sportivo leccese. In mattinata, una delegazione del progetto “A Vele spiegate” gli ha voluto rendere uno spontaneo omaggio

LECCE - La fermata di Bir-Hakeim della metropolitana di Parigi, quella dalla quale si raggiunge la Torre Eiffel, è stata simobolicamente dedicata a Sergio Vantaggiato, il compianto giornalista sportivo scomparso il 14 agosto del 2007 mentre era in vacanza nella capitale francese,con il figlio e il fratello. Il suo decesso fu determinato dalla conseguenze di un'aggressione a scopo di rapina: cercando di difendere il suo zainetto venne strattonato e cadde rovinosamente per terra battendo la testa.  Il giornalista di Telerama aveva 41 anni. 

L'iniziativa odierna è stata presa dalla delegazione del progetto leccese “A vele spiegate” che sta partecipando da ieri al “Mahalia Zone Libre Festival” (qui la presentazione). Con la delegazione è presente in terra francese anche Silvia Miglietta, assessora al Welfare del Comune di Lecce. Oltre a un piccolo cartello con il nome del cronista sono stati lasciati anche due fiori, uno giallo e uno rosso.

I ragazzi dell'associazione Bfake, che coordina il progetto, e gli artisti attivi nella 167 di Lecce - che ieri sera si sono esibiti in un concerto di trap sinfonico nel quartiere Belleville- , hanno così spontaneamente ricordato lo sfortunato giornalista leccese, autorevole punto di riferimento dell'informazione sportiva dell'epoca. Un'iniziativa che esprime in maniera forte il senso di comunità e il valore della memoria, oltre le liturgie.

WhatsApp Image 2022-06-05 at 12.20.24-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metropolitana di Parigi: blitz pacifico per ricordare Sergio Vantaggiato

LeccePrima è in caricamento