menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Oltre un milione di tamponi per Covid. Sequenziato genoma del ceppo inglese

Il numero di persone sottoposte a prelievo molecolare corrisponde al 16 percento della popolazione. Appena più di mille gli esiti positivi nell'ultimo bollettino epidemiologico. Importante notizia dall'Izs di Foggia

LECCE – Appena sopra la soglia dei mille nuovi casi di Covid, leggerissimo calo dei posti letto occupati, superato il tetto del milione di tamponi molecolari dall’inizio dell’epidemia: al netto di quelli ripetuti per verificare il decorso dell'infezione, si tratta di circa 635.809 singoli casi testati, pari al 16 percento della popolazione pugliese (la media italiana è del 24 percento).

Il bollettino epidemiologico del giorno di Natale riferisce di 26 decessi e di un incremento di guariti pari a 527 unità, insufficiente a ridurre il numero dei casi attuali, che sale dai 53.131 di ieri ai 53.589 di oggi. Il numero dei ricoverati è passato da 1.592 a 1.579, di cui 166 in terapia intensiva (18 i nuovi ingressi).

Per quanto riguarda il dettaglio delle province, 512 dei nuovi casi sono stati i casi registrati in provincia di Bari, 52 quelli nel Brindisino, 50 nella Bat, 240 in provincia di Foggia, 43 nel Salento, 110 in provincia di Taranto, oltre a 4 residenti associati a residenti fuori regione.

L’andamento della curva appare da circa una settimana poggiato su una specie di gradino che è seguito ad una decina di giorni costantemente in discesa. Lo mostra chiaramente il grafico dei nuovi casi per data di diagnosi, cui ha fatto riferimento l’assessore alle Politiche per la salute, Pier Luigi Lopalco, in un post. L’epidemiologo ha spiegato così l’inversione di tendenza: “Non credo sia sbagliato pensare che la causa di questa interruzione sia stato il senso di rilassamento che ha preso un po' tutti (in tutta Italia) a partire dal ponte dell'8 dicembre. Abbassare la guardia in piena ondata pandemica genera questi fenomeni. Siamo in pieno inverno, i virus respiratori hanno terreno facile. Bastano pochissimi giorni e la circolazione riprende forza. Ve lo chiedo con il cuore in mano, in questi giorni di feste, attenti al gradino”.

Leggi il bollettino del 25 dicembre

Intanto, dall'Istituto zooprofilattico sperimentale di Foggia una notizia importante: è stato isolato il virus corrispondente alla variante inglese del Sars-Cov2 ed è stato sequenziato il genoma. Lo hanno comunicato, in serata, il presidente della Regione, Michele Emiliano, e l'assessore Pier Luigi Lopalco che hanno parlato di  un fatto di fondamentale rilievo scientifico. "Cogliamo l’occasione - hanno commentato in una nota - per esprimere un plauso a chi ha condotto con successo queste analisi  e a tutto il personale sanitario che prosegue incessantemente le attività anche in queste giornate”. 

Presso l'istituto, nei giorni scorsi, erano stati portati i tamponi di due pugliesi di ritorno dal Regno Unito, perché risultati positivi. Entrambi i campioni sono stati sottoposti al test di isolamento del virus e al sequenziamento del genoma. “Il 24 dicembre - hanno    spiegato Antonio Fasanella, direttore generale dell’Istituto zooprofilattico e Antonio Parisi, responsabile del laboratorio di Genetica della sezione di Putignano - per uno dei campioni è stato evidenziato un esteso effetto citopatico sulle cellule e il test Real Time Pcr ha confermato l’isolamento del virus. In data odierna, l'analisi delle sequenze ottenute in entrambi i campioni ha evidenziato la presenza di un genotipo virale corrispondente alla cosiddetta variante inglese del Sars Cov2. Le sequenze dell'intero genoma dei due virus verranno depositate nella banca dati pubblica e messe a disposizione della comunità scientifica internazionale. Il ceppo virale isolato è stato congelato in aliquote ed è a disposizione di qualsiasi gruppo scientifico legalmente autorizzato per gli ulteriori studi su questa particolare variante”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento