menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morsa al collo e operata d'urgenza: undicenne ha lasciato l'ospedale

Un esemplare di cane lupo cecoslovacco, nella casa di amici dei suoi genitori, l'aveva gravemente ferita alla laringe e alle corde vocali. Immediato l'intervento, con tecnica microchirurgica, e poi la riabilitazione

CANNOLE - Sta progressivamente tornando alla vita di tutti i giorni l'undicenne morsa al collo da un cane con conseguente grave danneggiamento della laringe e delle corde vocali. La ragazzina è stata infatti dimessa dopo poco più di tre settimane di ricovero al "Vito Fazzi" di Lecce dove era giunta il 27 febbraio e presa in carico del reparto di Anestesia e Rianimazione, diretta da Giuseppe Pulito. 

Quel giorno stesso l'undicenne è stata sottoposta a un intervento con tecnica microchirurgica condotto per circa tre ore dall'equipe di Otorinolaringoiatra coordinata da Antonio Palumbo che le ha praticato una tracheotomia d'urgenza per consentirle la respirazione per poi ricostruire gli organi danneggiati dalla forza della mandibola del cane. Nei quindici giorni successivi la giovanissima paziente ha prima ripreso a mangiare e poi anche a parlare. 

Il traumatico episodio, che fortunatamente sta avendo un epilogo positivo, si è verificato a Cannole, mentre la ragazza si trovava a casa di amici dei genitori, proprietari dell'esemplare di cane lupo cecoslovacco che l'ha morsa al collo, probabilmente per un istinto di protezione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tregua domenicale, 584 i casi positivi. Lopalco "sfiduciato" dalla Lega

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento