rotate-mobile
Dal 12 al 14 maggio / Melendugno

Moto d’acqua, nuova sfida nel Salento. Seconda tappa nel mare di Torre dell’Orso

Conto alla rovescia per le sfide del prossimo fine settimana legate al campionato italiano di acquabike partito da Napoli. Le gare si svolgeranno nello specchio d’acqua antistante il lido La Sorgente. Già disposta l’ordinanza della capitaneria

LECCE - Parte il conto alla rovescia per lo svolgimento della seconda tappa del Campionato italiano moto d'acqua 2023, promosso dalla Federazione italiana motonautica, e che vedrà impegnati sodalizi e piloti partecipanti dal 12 al 14 maggio prossimo nella marina melendugnese di Torre dell’Orso. La tappa salentina del Gran Premio Puglia sarà seguita poi dalle successive gare previste in calendario e che si disputeranno ad Ancona (dal 26 al 28 maggio), all’Idroscalo di Milano (dal 15 al 17 settembre) e a Civitavecchia (da 6 all’8 ottobre).

Le gare del prossimo fine settimana  si svolgeranno nello specchio d’acqua antistante il Lido La Sorgente di  via Litoranea e a fare da sfondo alle competizioni la Baia di Torre dell’Orso, una delle località più apprezzate del Salento. L’appuntamento è organizzato dall’associazione Hardaware Ads di Giuseppe Risolo, sotto l’egida della Federazione italiana motonautica.

“Dopo il grande successo della prestigiosa gara di Napoli, con la quale si è inaugurato il campionato italiano dell’edizione 2023, arriviamo alla seconda tappa in una località altrettanto prestigiosa, ma totalmente nuova allo sport motonautico. Si tratta di Torre dell’Orso che sembra nata per ospitare il campionato di moto d’acqua, in quanto ha delle strutture ricettive e logistiche adeguate all’evento, al nostro sport e alle nostre esigenze” spiega Vincenzo Iaconianni, presidente della Federazione italiana motonautica, “questa scelta consentirà quindi agli organizzatori locali e al comitato regionale Puglia e Basilicata di organizzare una tappa di altissimo livello e di sicuro successo. Porgo agli organizzatori locali, ai piloti ed alle autorità i miei più vivi auguri per l’evento che stanno preparando e sono certo che questo sarà l’inizio di una nuova collaborazione fra la località di Torre dell’Orso e la nostra  federazione”.

Lo specchio d'acqua interessato da prove e gare di acquabike-2

Il programma della tappa salentina

Preparativi ormai in fase di ultimazione e anche dalla capitaneria di porto di Otranto e Gallipoli si è messo mano alla relativa ordinanza per garantite lo svolgimento delle gare in sicurezza e con i relativi divieti e le interdizioni degli specchi d’acqua interessati dal campo di gara e dalle attività legate alla competizione nazionale.      

Si comincia sabato 13 maggio, alle 9, con le prove libere, cui seguiranno (dalle 11.30 alle 14) le prime manche di gara. La seconda parte delle gare prenderà il via alle 15.

Domenica 14 maggio la giornata si apre sempre alle 9 con le prove libere, seguite dalle seconde manche (dalle 10.45 alle 13 e dalle 14 alle 18). L'allestimento di tutti i campi gara sarà curato dagli organizzatori delle relative manifestazioni. Al termine delle gare saranno premiati i vincitori di tappa.

3 Nardella ©foto Laura Bettinardi2022.

Le categorie in gara sono Runabout, Ski, Endurance, Freestyle, Spark Giovanile e Ski Giovanile, mentre le classi sono 24: per la Runabout: F1, F1 Veterans, F2, F4, F4 Femminile, F4 Novice e F4 Veterans; per la Ski: F1, F1 Veterans, F2, F3, Ski Open e Ski Superjet; per l'Endurance: F1 Runabout, F2 Runabout e F3 Runabout; per la Spark Giovanile: 12-14 anni (maschile e femminile) e 15-18 anni (maschile e femminile); per la Ski Giovanile: 12-14 e 15-18; infine, per il Freestyle: Pro ed Esordienti.

“Il Salento dimostra quest’anno di essere una destinazione ideale per le moto d’acqua. Dopo essere stati a Santa Cesarea e Otranto, stiamo per approdare anche a Torre dell’Orso, un posto incantevole con una spiaggia incontaminata” spiega Giorgio Viscione, presidente della commissione moto d’acqua della Federazione Motonautica. “tutta l’amministrazione comunale è contenta di ospitarci e questo fa sì che le gare abbiano un valore aggiunto, proprio perché quando sei fortemente voluto è naturale che si generi maggiore enfasi e passione anche per gli atleti. Dopo il successo registrato a Napoli, con centocinquanta moto iscritte” conclude Viscione, “prevediamo lo stesso risultato anche a Torre Dell’Orso e per questo un ringraziamento lo rivolgiamo agli organizzatori di questa seconda tappa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moto d’acqua, nuova sfida nel Salento. Seconda tappa nel mare di Torre dell’Orso

LeccePrima è in caricamento