menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Numero tamponi basso e contagi al 10,5 per cento. Altre dosi di vaccino in arrivo

Inizio di settimana con 377 positivi, su poco più di 3500 test processati, e 61 casi in provincia di Lecce. Sanificato l’ufficio Ambiente dopo la positività di una dipendente Lupiae. Entro il 28 febbraio oltre 237 mila nuove dosi di vaccino in consegna. Altri 23 decessi

LECCE – Inizio di settimana in zona arancione e con un numero contenuto di tamponi processati, 3.583 che fanno risalire lievemente il tasso dei contagi al 10,5 per cento. Ieri rapporto contagi-test era dell'8,7 per cento. I casi positivi riportati oggi dal bollettino epidemiologico regionale sono 377, mentre il conteggio dei decessi si accresce con altre 23 persone venute a mancare a causa delle complicanze. Sono stati 5.168 in meno i test effettuati nelle ultime ore rispetto agli 8.751 di ieri.   

Dei 377 casi positivi registrati su scala regionale 142 sono quelli in provincia di Bari, 31 in provincia di Brindisi, 6 nella provincia Bat, 115 in provincia di Foggia, 61 in provincia di Lecce (il report di ieri ne rendicontava 75), 29 in provincia di Taranto. Sette i casi di residenti fuori regione che sono stati riclassificati e attribuiti.

Dei 23 decessi registrati  sette sono avvenuti in provincia di Bari, uno nella provincia della Bat, otto in provincia di Foggia, due in provincia di Lecce, tra ex ospiti della Rsa di Miggiano ricoverati dopo l’aggravamento delle condizioni cliniche, e cinque in provincia di Taranto.

Nelle ultime ore da ambienti sanitari è stato confermato un caso di positività anche di una dipendente della Lupiae service in servizio presso l’ufficio Ambiente di Lecce. Dopo la comunicazione della Asl è stata temporaneamente sospesa l’attività della sede di via Aldo Moro e già effettuata la sanificazione degli ambienti. L’attività tornerà a regime già da domani, mentre i tamponi rapidi effettuati ai dipendenti ha dato esito negativo.        

Gli ultimi dati riportati nel bollettino regionale aggiornano il numero complessivo degli attuali soggetti contagiati in Puglia a 50.285, ovvero 981 in meno rispetto a ieri. Il numero dei guariti sul territorio regionale raggiunge quota 75.760 altri 1.335 in più rispetto al dato riportato sempre ieri. In isolamento domiciliare ci sono 48.671 persone, il 96,8 per cento dei contagiati.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati complessivamente 1.378.491 test per accertare la positività o meno al covid 19. I pazienti ricoverati nei reparti dedicati sono ad oggi 1.614 (il 2,9 per cento), diciotto in più rispetto alle ultime 24ore.

Scende sotto la soglia critica del 30 per cento l'occupazione dei posti nei reparti di terapia intensiva come segnalato dall’ultimo report dell'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, secondo cui il 28 per cento dei posti letto di Rianimazione è occupato da pazienti positivi al coronavirus, Ovvero un meno due punti percentuali  rispetto al limite fissato dal ministero della Salute. Lo scorso 5 febbraio la percentuale di occupazione nelle terapie intensive della Puglia era del 37 per cento. Il calo è dovuto anche al ricalcolo, chiesto dalla Regione, dei posti letto effettivamente attivi in questo momento. Il totale dei decessi sale a 3.422. Dall’inizio della pandemia ad oggi il totale dei casi positivi di covid in Puglia è stato di 129.467.

Sul versante vaccini entro il 28 febbraio la Puglia dovrebbe ricevere complessivamente 237.450 dosi di vaccini anti Covid, così suddivise: 111.150 del siero Pzifer, 41.800 di Moderna e 84.500 di AstraZeneca. E' quanto emerge dall’apposito piano consegne elaborato dalla Regione per il mese di febbraio.

Qui il bollettino epidemiologico dell’ 8 Febbraio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento