Nuovi positivi oltre la soglia dei 760. Lieve calo anche in provincia di Lecce

Effettuati oltre 680 tamponi in più nelle ultime 24 ore e il tasso di incisività scende al 12 per cento. Sono 25 i contagi registrati nel Leccese. Tra questi quelli di una scuola a Montesano. Altri dieci decessi

LECCE - Anche oggi supera la soglia dei 760 nuovi casi il dato dei contagi da coronavirus (con 29 casi in meno però rispetto a ieri) rendicontato del bollettino epidemiologico regionale a fronte di oltre seimila tamponi processati. Sono stati più di 680 i test effettuati nelle ultime ore rispetto a quelli della giornata di venerdì. E ci sono 25 casi di positività attribuiti alla provincia di Lecce, sedici in meno rispetto ai 41 registrati nel bilancio giornaliero di ieri. Un lieve decremento quindi rispetto ai 791 casi complessivi registrati ieri.

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento promozione della salute, Vito Montanaro, ha infatti comunicato che oggi sono stati processati 6.279 test molecolari per l'infezione da Covid-19 (688 in più rispetto a quelli contemplati ieri) e sono 762 i tamponi risultati positivi (con una riduzione dell’indice di incisività che dal 14 per cento si attesta oggi al 12,1 per cento dei casi testati) in tutto il territorio regionale. Questi ultimi dati hanno fatto salire il numero degli attuali soggetti contagiati in Puglia sulla soglia delle 11.393 unità.

Dei nuovi 762 casi registrati, come detto, venticinque sono riconducibili alla provincia di Lecce, (confermato un contagio nella scuola media di Montesano avvenuto ancora prima della chiusura e l’Asl ha già avviato il tracciamento dei contatti per disporre eventuali quarantene obbligatorie) rispetto ai 41 registrati ieri. A Nardò il sindaco Pippi Mellone ha aggiornato nelle ultime ore il dato relativo al territorio cittadino dove si contrano 12 contagiati, uno ogni 2.500 abitanti circa. Si tratta di soggetti positivizzati a causa di contatti con persone provenienti da altre regioni o a seguito di viaggi in altre zone d’Italia. Monitorate le zone di Taurisano (dopo un primo caso di postività di un calciatore della locale squadra di calcio, oggi il presidente della stessa ha comunicato che su 38 tamponi effettuati, 23, tra giocatori e staff tecnico, sono risultati positivi al coronavirus, ma si tratta in ogni caso di soggetti asintomatici o con sintomi lievi), Ugento e Soleto dove alcuni dei contagiati si stanno già negativizzando, mentre gli altri che restano positivi sono asintomatici. Tra questi, sempre a Taurisano, anche il parroco della chiesa di San Biagio che è stato costretto a sospendere le celebrazioni annunciando la sua quarantena fiduciaria ai fedeli. 

Sono invece 263 i casi registrati nella provincia di Bari, 59 nella provincia di Brindisi, 82 nella Bat, 227 nella provincia di Foggia e 101 nella provincia di Taranto. Si registrano purtroppo ancora altri dieci decessi: sette in provincia di Foggia, due in provincia di Brindisi, e uno in provincia Bat.

Il numero delle persone guarite sul territorio regionale è di 6.506 secondo i dati riportati oggi dal bollettino, 58 in più rispetto al dato di ieri. I casi attualmente attivi risalgono e sono ad oggi in tutta la Puglia 11.393. In isolamento domiciliare ci sono 10.668 persone. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati complessivamente 556.505 test per accertare la positività o meno dei possibili contagiati. I pazienti ricoverati nei reparti dedicati sono ad oggi 725, sette in più rispetto al dato di ieri. Di questi i ricoverati in terapia intensiva sono ora 87.    

Il totale dei casi positivi in Puglia confermati dall’inizio della fase emergenziale, e aggiornato con il dato degli ultimi due giorni, si attesa su 18.622 complessivi così suddivisi: 7.688 nella provincia di Bari; 1.989 nella provincia della Bat; 1.261 nella provincia di Brindisi; 4.414 nella provincia di Foggia; 1.287 nella provincia di Lecce; 1.851 nella provincia di Taranto. Sono 132 i casi attribuiti a residenti fuori regione. Il totale dei decessi sale a 723.     

Qui il bollettino epidemiologico del 31 ottobre

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Anziana madre non ha sue notizie da giorni e chiede aiuto: 49enne trovato senza vita

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Coronavirus “sensibile” ai fattori ambientali: studio di un fisico su temperatura ed escursioni termiche

Torna su
LeccePrima è in caricamento