menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un nuovo caso Covid in Puglia. Conferme su efficacia del Tocilizumab

Il bollettino regionale riferisce di un tampone positivo, nel Tarantino. E il professor Lopalco cita l'esito di uno studio italiano sul farmaco anti artrite: "Col trattamento standard riduce le possibilità di morte"

LECCE - Un nuovo caso confermato, nella provincia meno colpita dall'epidemia di Covid-19, quella di Taranto: il bollettino regionale riferisce di un solo esito positivo, nel Tarantino, su 1.896 test processati nei laboratori. In Puglia il numero dei casi confermati da febbraio è arrivato a 4.530.

Non si registrano decessi mentre il numero delle infezioni in corso continua lentamente a scendere, pari oggi a 173: rispetto al report di ieri l'incremento dei guariti è di 5 unità (totale 3.814) e due in meno sono i pazienti ricoverati nelle strutture ospedaliere (il dato aggiornato è di 27). Liberi i posti di terapia intensiva dedicati. 

Intanto, dal fronte della ricerca e della sperimentazione, arrivano i primi risultati scientificamente validati sull'utilizzo del Tocilizumab, farmaco impiegato nelle terapia contro l'artrite. Ne parla in un post Pierluigi Lopalco, coordinatore epidemiologico in Puglia, dopo la pubblicazione di uno studio su Lancet Reumathology: "I risultati dello studio sono confortanti - scrive lo scienziato salentino - e confermano quanto osservato precedentemente: il Tocilizumab presenta una certa efficacia nel prevenire il ricorso alla ventilazione meccanica e riduce la probabilità di morte se combinato con il trattamento standard".

Una buona notizia, dunque, dopo mesi di lavoro e di studio approfondito di 1.351 cartelle cliniche. Ma, ha aggiunto Lopalco, bisogna procedere passo dopo passo e, richiamando l'obbligo alla prudenza, si è rifatto alle stesse parole con cui gli autori dello studio - di Bologna, Modena, Reggio Emilia - concludono il loro report: "Sebbene questi risultati siano incoraggianti, dovranno essere confermati da studi randomizzati come quelli attualmente in corso".

Consulta il bollettino del 25 giugno

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento