Oggi 61 positivi di Covid-19, ma nessuno nelle province di Lecce e Brindisi

Nuovo decremento dei contagi in Puglia rispetto agli 83 registrati ieri. Il sindaco di Aradeo conferma una positività già registrata nei giorni scorsi. Due decessi in provincia di Taranto

LECCE - Un inizio di settimana senza nuovi casi di nuovo contagio da Covid 19 nel Salento, nelle provincie di Lecce e Brindisi, ma con la conferma di un positività di un soggetto nel comune di Aradeo, confermata dal sindaco Luigi Arcuti che ha ricevuto le relative comunicazioni da prefettura  e autorità sanitaria. E’ questo l’andamento di questa terza settimana di settembre alla luce degli ultimi dati incrociati diffusi nel report regionale giornaliero e nella comunicazione dell’amministrazione comunale di Aradeo. “Come consuetudine diamo aggiornamento sulla situazione Covid-19 nel nostro Comune nel quale risulta attualmente un caso di positività” conferma il primo cittadino, “il nostro concittadino sta bene ed è al momento asintomatico. Le autorità competenti hanno già eseguito le operazioni di routine e si rassicura la cittadinanza che è già stata predisposta la quarantena ai soggetti interessati”.

Il rendiconto del bollettino epidemiologico odierno in Puglia riporta che ci sono 61 nuovi contagi da coronavirus (22 in meno rispetto ai ieri) sul territorio regionale in diminuzione rispetto ai 22 registrati domenica, ma a fronte anche di un decremento anche del numero di tamponi effettuati, 1.135 in meno rispetto alla giornata di ieri.

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento promozione della salute, Vito Montanaro, ha comunicato che oggi sono stati registrati 1.820 test per l'infezione da Covid-19 e sono 61 i casi risultati positivi in tutto il territorio regionale. Di questi nessuno è riconducibile alle province di Lecce e Brindisi, mentre 48 sono i casi registrati nella provincia di Bari (tra questi due casi già attribuiti nei giorni scorsi a residenti fuori regione e ora attribuiti al territorio Barese), 2 nella Bat, 6 nella provincia di Foggia e 7 nella provincia di Taranto. Si registrati due decessi in provincia di Taranto.

Dal focolaio di coronavirus che si è sviluppato nell'azienda ortofrutticola “Sop” di Polignano (i dati aggiornati del cluster Covid-19 riferiti all'azienda ha generato 168 contagi complessivi) invece “sono in tutto emersi una settantina di casi residenti a Polignano. Su una popolazione di quasi 18mila abitanti" ha riferito l'epidemiologo Pierluigi Lopalco, consulente della task force per l'emergenza coronavirus della Regione.

In Puglia il numero delle persone guarite è 4.225 secondo i dati riportati oggi dal bollettino, ventiquattro in più rispetto al dato di ieri. I casi attualmente attivi risalgono quindi e sono ad oggi in tutta la Puglia 1.713. I pugliesi in isolamento domiciliare sono 1.499. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati complessivamente 351.539 test per accertare la positività o meno dei possibili contagiati. I pazienti ricoverati nei reparti dedicati sono ora 214. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il totale dei casi positivi in Puglia, dall’inizio della fase emergenziale, e aggiornato con il dato degli ultimi due giorni, si attesa su 6.510 complessivi così suddivisi: 2.487 nella provincia di Bari; 520 nella provincia della Bat; 741 nella provincia di Brindisi; 1.529 nella provincia di Foggia; 722 nella provincia di Lecce; 460 nella Provincia di Taranto. Sono 50 i casi attribuiti a residenti fuori regione. Il totale dei decessi sale a 572.     

Qui il bollettino epidemiologico del 14 settembre

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

  • Omicidio di Lecce. La criminologa: “Obiettivo dell’assassino entrambi i fidanzati”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento