Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

Onorificenze al merito: i nuovi ufficiali e cavalieri della Repubblica Italiana

Il 7 luglio in prefettura si è svolta la cerimonia di consegna. Medaglia d'oro di vittima del terrorismo a Francesco Galati, di Surano, ferito nel 2004 in un attentato a Nassiryia

Vito Angelelli, già nel nucleo investigativo del comando dei carabinieri.

LECCE - Mercoledì, nella sala degli specchi della prefettura di Lecce, sono state consegnate le onorificenze dell'ordine al "Merito della Repubblica Italiana "e la "medaglia d'oro per le vittime di terrorismo" al caporal maggiore capo scelto Francesco Galati, di Surano, in servizio presso la Scuola di Cavalleria, a Lecce: il 6 aprile del 2004 rimase ferito nella prima della cosiddetta battaglia dei ponti di Nassiriya, in Iraq.

Il diploma di Ufficiale della Repubblica è stato conferito al generale di divisione Paolo Citta, di Giurdignano, comandante del quartier generale del comando operativo di vertice interforze a Roma; al colonnello Antonio Buccoliero, di Lecce, vice comandante della legione carabinieri Abruzzo e Molise; al luogotenente carica speciale Giuseppe Dragone, di Copertino, del comando provinciale dei carabinieri di Lecce; a Vito Angelelli, di Trepuzzi, già luogotenente carica speciale del nucleo investigativo del comando provinciale dei carabinieri di Lecce; all'appuntato scelto qualifica speciale Ippazio De Matteis, di Casarano, appartenente alla squadra comando della compagnia guardia di finanza di Gallipoli; a Otello Petruzzi, di Tuglie, già direttore di Poste Italiane a Tuglie; al già luogotenente Tommaso Rizzo, di Andrano dell’Aeronautica Militare presso il decimo reparto manutenzione velivoli di Galatina

Il diploma di cavaliere della Repubblica è stato consegnato al capitano di vascello Alfio Forte, ufficiale antisommergibile dello stato maggiore della Marina Militare; al sostituto commissario della polizia, Salvatore Giuseppe Serafino, di Lecce in servizio presso il reparto prevenzione crimine "Puglia Meridionale" di Lecce; a Massimo Costa, di Salice Salentino, già commissario della Digos presso la questura di Lecce; al maggiore Massimiliano Martano, di Lecce, del corpo del commissariato dell’Esercito Italiano in servizio presso la Scuola di cavalleria di Lecce; al luogotenente Fabio Polimeni, di Soleto, comandante della sezione radiomobile della compagna carabinieri di Lecce (in foto, sotto); a Nicola Perrone, di San Cassiano, luogotenente carica speciale e comandante della stazione carabinieri di Poggiardo; al brigadiere capo Marco Polo di Nardò della compagnia carabinieri di Gallipoli.

polimeni-2E ancora: al luogotenente carica speciale Alessandro Dallamotta di Gallipoli, capo squadra operativa della sezione operativa navale della guardia di finanza, Gallipoli; a Giuseppe Cirio di Surbo, già luogotenente del reparto operativo della guardia di finanza di Lecce; a Franceso Negro, di Muro Leccese, assistente amministrativo presso il 61esimo stormo, aeroporto di Galatina; a Roberto Carlà, di Veglie, direttore sanitario Asl di Lecce; a Anna Laura Casto, di Muro Leccese, dirigente amministrativo presso Asl di Lecce; Mariateresa Protopapa, di Gallipoli, dirigente medico presso la direzione sanitaria di Galatina; a Rosanna Buffo, di Alessano, già commissario di polizia; al vice brigadiere Massimo Cusanno, di Presicce-Acquarica del Capo, del nucleo comando della compagnia carabinieri di Casarano; all'appuntato scelto Antonio Ottobre, di Otranto, del nucleo carabinieri presso il ministero dello Sviluppo Economico; ad Anna Rita Bruno, di Galatina, responsabile del laboratorio di biologia molecolare dell’ospedale Santa Caterina Novella di Galatina; a Francesco Conte, di Lecce, tecnico sanitario di radiologia medica presso l’ospedale Vito Fazzi di Lecce; a Silverio Marchello, di Copertino, responsabile del pronto soccorso del presidio ospedaliero di Copertino, ad Anita Marzano, di Gallipoli, dirigente medico presso il distretto socio sanitario di Gallipoli; a Fabiola Castrignanò, di Calimera, infermiera in Anestesia e Rianimazione presso il “Vito Fazzi” di Lecce; ad Angela De Toma, di Trepuzzi, coordinatore di Sanitaservice presso il Vito Fazzi di Lecce; ad Anna Maria Scipioni, di Lecce, già docente in Storia e Filosofia presso il liceo scientifico “De Giorgi” di Lecce; a Bruno Tiene, di Nardò, già dirigente scolastico presso l’Istituto comprensivo Polo 1 di Nardo; a Valerio Migliorini di Casarano, impiegato presso Telecom Italia a Gallipoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Onorificenze al merito: i nuovi ufficiali e cavalieri della Repubblica Italiana

LeccePrima è in caricamento