Lunedì, 20 Settembre 2021
Attualità Centro / Piazza del Duomo

Vaccini, open day in piazza Duomo per cittadini italiani e stranieri

L'iniziativa, fortemente voluta da Asl, Caritas diocesana e Comune, è in programma il 25 agosto, dalle 18 alle 21, presso un ambulatorio medico mobile

Un ambulatorio mobile di Asl.

LECCE - Durante la festa patronale, precisamente il 25 agosto, un ambulatorio medico mobile sosterà in Piazza Duomo per un open day di vaccinazione con il monodose Jannsen. L'iniziativa, che avrà luogo dalle 18 alle 21, è di Asl Lecce in collaborazione la diocesi, Caritas e il Comune di Lecce ed è aperta a tutti, cittadini italiani e stranieri, senza che sia necessaria la residenza. 

Dopo la buona riuscita dell'open day a Otranto, il 15 agosto, si è accelerato nell'organizzazione della tappa nel capoluogo. Il vaccino prodotto dalla Johnson & Johnson è raccomandato a persone di almeno 60 anni, ma si può somministrare a chiunque decida di farlo, purché maggiorenne. 

“Con lo stesso spirito con cui lo scorso mese di aprile - ha dichiarato l’arcivescovo, Michele Seccia - ho invitato i parroci di questa diocesi a concedere all’autorità sanitaria, qualora ne avesse avuto bisogno, specie nei paesi, i locali ritenuti idonei per effettuare le vaccinazioni ricevendo dai sacerdoti piena disponibilità, oggi sono qui a manifestare la mia totale approvazione all’iniziativa condivisa e lanciata dalla Caritas diocesana e dalla Asl di Lecce in occasione della prossima festa patronale che aprirà ufficialmente il Giubileo Oronziano a 2000 anni dalla nascita di colui che ha fondato col martirio la nostra Chiesa locale. Mi auguro che soprattutto i poveri, gli immigrati e chi nella nostra città è emarginato anche rispetto all’informazione circa il dovere di vaccinarsi, possa approfittare di questa preziosa occasione”.

Soddisfatto anche don Nicola Macculi, direttore della Caritas diocesana di Lecce: "Questa occasione, che Asl Lecce con generosità ci offre, trova noi, Caritas diocesana, interlocutori privilegiati. Faremo in modo, con questa iniziativa, che la festa sia una festa a tutto tondo, non solo religiosa e civile ma anche legata alla tutela della salute. Penso che sia l'auspicio migliore per tutti, sperimentare e vivere le gioie della vita nel modo migliore" 

Il sindaco del capoluogo, Carlo Salvemini. ha ricordato che l'open day sarà anche "una possibilità di cui possono approfittare anche i tanti turisti che in queste settimane affollano Lecce. Il vaccino si sta dimostrando la nostra più efficace difesa contro i risvolti più gravi della malattia da Covid-19 e, anche in vista dell’autunno, della riapertura delle scuole e del ritorno a una graduale normalità, più la percentuale di persone vaccinate aumenterà, più potremo affrontare le settimane che verranno con fiducia".

Alberto Fedele, direttore del Dipartimento di Prevenzione ha voluto ringraziare la "diocesi, la Caritas diocesana e il Comune di Lecce con cui vogliamo dire ai cittadini che ora più che mai occorre coniugare la tutela della salute e la possibilità di vivere in sicurezza la propria quotidianità. Vogliamo dare la possibilità a chi non si è ancora vaccinato di farlo e di raggiungere persone indecise o per diverse ragioni difficili da contattare. In una fase di innalzamento del numero dei contagi ci auguriamo un'adesione significativa e cogliamo l'occasione per invitare i cittadini al rispetto delle precauzioni e delle norme anticontagio per evitare e frenare la diffusione del virus".

Aggiornamento vaccini

Nella giornata di ieri sono stati circa 2100 i giovani pugliesi, di età compresa tra i 12 e i 19 anni, che hanno ricevuto la prima dose di vaccino. L'assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco, ha dichiarato che fino a oggi risulta parzialmente coperto il 48,3 percento della popolazione di quella fascia di età. In provincia di Lecce 434 sono state le dosi somministrate ai ragazzi, 1.913 quelle complessivamente fatte. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, open day in piazza Duomo per cittadini italiani e stranieri

LeccePrima è in caricamento