Opere di arte sacra aperte al pubblico: l’intesa tra Regione e Diocesi di Lecce

L'accordo avrà valore per cinque anni e attraverso il Polo bibliomuseale, che comprende musei Castromediano e Diocesano, si formerà un sistema integrato di valorizzazione e gestione del patrimonio artistico culturale

In foto: l'assessore Capone e monsignor Seccia

LECCE - Valorizzare e promuovere la conoscenza delle opere di arte sacra, custodite nelle chiese e nei musei e per questo poco conosciute: è questo l'obiettivo dell'accordo sottoscritto tra Regione Puglia e Arcidiocesi che consente al museo Castromediano di entrare nel circuito di Lecce Ecclesiale. L’intesa varrà cinque anni e saranno rese accessibili al grande pubblico opere come dipinti, sculture, paramenti sacri, argenti e organi. Sarà attivato, inoltre, un sistema di prestiti temporanei delle opere.

L'accordo è stato firmato nella sede del Vescovato di Lecce dall’assessore regionale Loredana Capone e da monsignor Michele Seccia. Regione Puglia e Arcidiocesi, attraverso il Polo biblio museale, museo Castromediano e museo Diocesano, avvieranno quindi un sistema integrato di valorizzazione e gestione del patrimonio artistico culturale. Per tutti questa intesa rappresenta l'opportunità di approfondire la conoscenza del museo provinciale che, con il suo patrimonio archeologico e storico-artistico, rappresenta un luogo centrale e necessario del confronto tra antico e contemporaneo.

Le sue collezioni aiutano infatti a comprendere le vicende di storia sacra di Lecce e del Salento, attraverso il percorso medievale, di età moderna, barocca e dell’Otto e Novecento. L’adesione del Castromediano al progetto “Lecce Ecclesiae, alla scoperta del Barocco”, affidato alla cooperativa sociale Artwork, completerà il percorso attivato dalla Diocesi, che da piazza Duomo e il museo Diocesano di arte sacra comprende la basilica di Santa Croce e le chiese di Santa Chiara e di San Matteo.

Le istituzioni continuano a compiere passi avanti nella creazione di un sistema unificato di gestione del patrimonio culturale e artistico del capoluogo, puntando a un’offerta turistica più attenta e ricca di contenuti culturali e a una migliore offerta educativa rivolta alle scuole. “La firma dell’accordo con la Curia e Artwork – ha detto l’assessore regionale Loredana Capone - completa un percorso che la Regione Puglia ha voluto promuovere nella città di Lecce con l’intento di costruire una rete sperimentale tra istituzioni e beni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Fino a poco tempo fa – ha aggiunto l'assessore - i beni ecclesiastici non potevano nemmeno beneficiare di risorse europee per il restauro perché privati. Eppure il patrimonio ecclesiastico è a tutti gli effetti patrimonio pubblico, così abbiamo chiesto alla Commissione europea la modifica del regolamento e abbiamo fatto un bando da 20 milioni che ne consentisse il restauro a patto che ci fosse anche un progetto di fruizione. La scommessa, oggi, è che le istituzioni facciano rete al fine di una valorizzazione adeguata, un’occasione di crescita per l’economia dei territori e, al contempo, un’opportunità di lavoro per i nostri giovani”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • Nessuno stupro a Gallipoli: falso allarme, i due appartati prima del collasso

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

  • Covid, quattro casi e un decesso nel Leccese. Movida: controlli straordinari

  • Tragedia in ospedale: si lancia dal quarto piano, muore donna 73enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento