menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola e Covid, orari scaglionati e metà capienza: documento operativo per i trasporti

Riunione del tavolo tecnico in prefettura per stilare il programma dei collegamenti verso i 41 istituti superiori della provincia di Lecce in vista della riapertura, dal 7 gennaio, della didattica in presenza

LECCE – Sale in cattedra anche per la provincia di Lecce la stesura del “documento operativo” per il trasporto scolastico varato questa mattina in prefettura. Il prefetto, Maria Rosa Trio, ha infatti messo a punto, al termine della conferenza provinciale permanente con gli enti interessati, il documento operativo con le linee sul trasporto pubblico in vista della possibile riapertura, dal 7 gennaio, della didattica in presenza per le scuole superiori previsto dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 3 dicembre scorso.

Decreto con il quale viene disposto che le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado adottino forme flessibili nell'organizzazione dell'attività didattica, in modo che sia garantita la didattica in presenza al 75% della popolazione studentesca. Da qui la necessità di porre una nuova regolamentazione onde evitare situazioni di assembramenti e congestionamento sui mezzi di trasporto utilizzati dagli studenti per raggiungere le sedi scolastiche e quindi le problematiche relativi all’innalzamento dei contagi come avvenuto con l’avvio del nuovo anno scolastico nel mese di settembre.

Il tavolo operativo presieduto dal prefetto ha posto in essere un'azione di raccordo tra gli orari di inizio e termine delle attività didattiche e gli orari dei servizi di trasporto pubblico locale, urbano ed extraurbano, in funzione della disponibilità di mezzi di trasporto a tal fine utilizzabili e del limite di capienza dei bus fissato al 50 per cento.

Tenuto conto  della vastità del territorio salentino, connotato da una parcellizzazione di ben 82 punti di erogazione del servizio scolastico, benchè riconducibili a 41 scuole secondarie di secondo grado (distinte in licei, istituti tecnici e istituti professionali), nonché da una rete viaria particolarmente innervata, è stata messa a punto una strategia di intervento che, grazie alla sinergia instaurata con i dirigenti degli istituti scolastici, ha consentito di pervenire ad un documento di sintesi che dovrà rispondere alla prioritaria esigenza di sicurezza degli studenti pendolari. Il prossimo 4 gennaio si terrà una ulteriore riunione del tavolo di coordinamento al fine di verificare l'attuazione di quanto programmato. E per garantire la imminente ripresa dei collegamenti e della riapertura delle scuole superiori con ampi margini di sicurezza.

Ai lavori di questa mattina hanno partecipato, quali componenti fondamentali per la definizione del documento, i rappresentanti di Regione, Provincia di Lecce, dell'Ufficio scolastico territoriale, del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, i referenti delle aziende di trasporto pubblico locale (Cotrap, Fse, Sgm e Trenitalia), nonché il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini e i sindaci e amministratori dei comuni interessati da un afflusso maggiore di studenti.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Lecce usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento