rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Attualità

Oss precari, nessuna soluzione: è di nuovo protesta in Prefettura

Polimeno, Fp Cgil, ha incontrato il prefetto: "I lavoratori rimasti a casa possono essere impiegati nelle aree di degenza. Manca la volontà politica"

LECCE – Il comitato degli Oss precari è tornato a protestare in prefettura, insieme alla Fp Cgil. La loro vertenza si trascina ormai da mesi, senza soluzioni né spiragli.

Anche il tavolo Sepac, aperto in Regione, non ha garantito la risposta sperata. Conti alla mano, sono 36 gli operatori socio-sanitari “defenestrati” dalla Asl di Lecce il 18 aprile. “Questi lavoratori non erano presenti nella graduatoria del concorso di Foggia e il loro contratto, a tempo determinato, non è mai stato rinnovato: di fatto sono stati sostituiti con altri precari”, ha spiegato Floriano Polimeno, segretario Fp Cgil.

“Gli Oss, dopo i tavoli regionali Sepac, aperti proprio per risolvere il problema di persone che avevano raggiunto un'anzianità di servizio di 30 mesi, sono stati mandati a casa senza preavviso – prosegue lui -. Parliamo di persone che non solo hanno fronteggiato la pandemia, ma sono state pure contagiate, perché il Covid non ha risparmiato nessuno”.

“I tavoli tecnici dovevano servire a offire una risposta occupazionale a queste persone abbandonate dalla politica – ha denunciato Polimeno – ma non hanno prodotto i risultati sperati. Sono serviti solo a ricollocare 36 persone all'interno di Sanitaservice, e destinati agli hub vaccinali. I restanti Oss rimarranno a casa, e dovranno essere sottoposti a una prova selettiva per titoli e colloqui”.

E ancora: “Se esiste una soluzione a tempo determinato, è giusto che si trovi per tutti. Lo spazio c'è. Basterebbe assumere gli Oss per farli lavorare nelle aree di degenza, considerata la grave carenza di personale esistente. Probabilmente manca solo la volontà politica”.

L'esponente Cgil ha ribadito questa proposta in occasione dell'incontro che si è tenuto questa mattina in Prefettura: “Confidiamo nella sensibilità del prefetto, da sempre sensibile alle tematiche occupazionali, che si farà portavoce nelle sedi istituzionali al fine di riconvocare il tavolo Sepac”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oss precari, nessuna soluzione: è di nuovo protesta in Prefettura

LeccePrima è in caricamento