rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Attualità Stadio / Piazza Palio

Elisa, Fabri Fibra, Litfiba e tanti altri: con Oversound i grandi tour passano da Lecce

Ma anche Tananai, Venditti, De Gregori, Caparezza e numerosi, grandi artisti per l’estate del Salento. A fine agosto una sorpresa, con un nome ancora top secret. Sconti per i tifosi giallorossi titolari di carta Program

LECCE – L’idea è quella di “deprovincializzare” il Salento, facendo rientrare questo territorio periferico nel circuito dei concerti con grandi nomi. Torna, in una edizione ancora più ricca, l’Oversound music festival. Un cartellone pieno zeppo di date e artisti che vedrà i musicisti sul palco del Palalive di Piazza Palio, in Piazza Libertini e presso il Parco Gondar di Gallipoli (nel caso di u live, quello di Coez). Tre luoghi per altrettante fasce di età e spettacoli, tutti diversi tra loro.

Si partirà il prossimo 23 luglio con il live di Elisa, nel centro di Lecce. Non una semplice esibizione dell’artista friulana, ma un intero concetto in tour: assieme a lei e ai suoi musicisti, viaggerà infatti un villaggio ecosostenibile, per lanciare un messaggio inequivocabile sull’emergenza climatica in atto che in tanti fanno finta di non vedere. Il 30 luglio sarà la volta di Fabri Fibra in Piazza Palio e il 3 agosto di Caparezza. Nello stesso palalive attesa anche la data dello spettacolo di Achille Lauro, il 7 agosto, che salirà sul palco in un insolito concerto con 35 elementi. Si procederà anche il giorno dopo, 8 agosto, con il concerto di Il Tre e Speranza, spettacolo doppio per una fascia più giovanile.

Il video: le dichiarazioni di organizzatori ed enti patrocinanti

Mentre l’11 agosto a Lecce arriverà Tananai, giovane cantautore che si è fatto conoscere sul palco di Sanremo e, negli ultimi giorni, per un tormentone assieme a Fedez, trasmesso continuamente in radio. Il 16 agosto, sempre in Piazza Palio, Madman e Rancore: un altro concerto a doppia voce. Il 18 agosto, nel capoluogo salentino, l’atteso live dei Litfiba: la band fiorentina ha annunciato che si tratterà del tour di chiusura carriera. E il 21 agosto un altro ambito concerto doppio: quello di Francesco De Gregori e Antonello Venditti, assieme su un uncico palco. Entro la fine di agosto un’altra data, ancora da definire, poterà nel Salento una sorpresa sulla quale gli organizzatori dell’Oversound non si sono voluti esprimere per non rovinare la suspence. Il nome resta tuttora top secret.

All’incontro di presentazione del cartellone, in Piazza Palio, erano presenti Salvatore Pagano, amministratore della “M&P Company e PM Eventi”, la società che organizza gli eventi; da remoto anche l’assessore comunale agli Spettacoli Paolo Foresio; Corrado Liguori, vicepresidente US Lecce; Corrado Garrisi, proprietario del Pala Summer; Nicola Delle Donne, presidente di Confindustria e Carmine Notaro, vicepresidente di Confcommercio Lecce. Tutti concordi nel ridare un’altra anima al "contenitore" di Piazza Palio che ora diviene un palalive a tutti gli effetti, senza nulla da invidiare alle altre città italiane. I numeri, del resto, parlano chiaro e li ha ribaditi lo stesso Pagano nel corso della conferenza stampa di questa mattina: stando alle statistiche della Siae (la Società italiana degli autori e degli editori), infatti, la provincia di Lecce è rsultata prima per numero di partecipanti paganti ai live. Una vera economia trainante che parte da sud e rimpolpa il Mezzogiorno.

Alla prima edizione dell’Oversound, si sono registrate circa 30mila presenze. Un risultato eccellente se si considerano anche tutte le restrizioni ancora vigenti nell’estate scorsa. Quella del 2022 sarà invece la vera estate del ritorno alla normalità. “Il risultato che calcoliamo e ci aspettiamo di raggiungere, per questa stagione estiva è direttamente proporzionale all’aumento di pubblico, stimato dal 90 a 120 per cento in più rispetto alla prima edizione”, dichiarano gli organizzatori del festival.

Un dato che conferma la crescita del settore degli eventi, strettamente legato a quello turistiIMG_7960-2-2co, come gli altri relatori dell’incontro hanno confermato. Il vicepresidente di Confocmmercio ha sottolineato per esempio l’importanza dell’indotto creato dalle date dei concerti: in tanti  prenotano strutture per dormire in città nelle serate dei concerti, andranno a fruire dei servizi di ristorazione, dei negozietti di artigianato e delle altre attività.

Ma non solo. “Già soltanto per il materiale da ferramenta, si assiste a fatture corpose, un’economia che viene alimentata per dieci mesi all’anno almeno”. L’obiettivo dell’iniziativa, sostenuta anche dall’Us Lecce, è di intrecciare la cultura allo spettacolo. Per tutti gli abbonati al campionato calcistico, tifosi giallorossi in possesso di card Program, è prevista una scontistica nell’acquisto dei biglietti già in vendita sulle principali piattaforme online.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elisa, Fabri Fibra, Litfiba e tanti altri: con Oversound i grandi tour passano da Lecce

LeccePrima è in caricamento