menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parco di Torcito, si sblocca progetto di rilancio. Pronti fondi per 5 milioni

Riattivata e conclusa la conferenza dei servizi che ha rimodulato il programma di rilancio del parco di Cannole su input della Provincia. Accolte osservazioni di Comune e Soprintendenza

CANNOLE - Il piano progettuale di restauro e rilancio del parco di Torcito in quel di Cannole trova finalmente la sua legittimazione e dopo il via libera nella conferenza dei servizi, coordinata dalla Provincia di Lecce, si sbloccano anche i relativi fondi pari a quasi 5 milioni di euro. La buona nuova  è stata veicolata dal presidente della Provincia, Stefano Minerva, all’indomani del risultato raggiunto con la conferenza dei servizi decisoria, che era rimasta sospesa da febbraio del 2019 per le difficoltà incontrate nell’acquisizione di tutti i pareri previsti da parte degli enti e delle amministrazioni interessate.  

Ora la riattivazione e la conclusine del tavolo tecnico presieduto  dal dirigente del Servizio edilizia e patrimonio dell’ente provinciale, Dario Corsini e con la rimodulazione anche del progetto originario atto ora a vincere le resistenze e le osservazioni mosse sull’intervento nell’area del parco.

“Sono stati sbloccati quasi 5 milioni di euro, per l’esattezza 4 milioni e 800mila, destinati alla valorizzazione del Parco di Torcito a Cannole” conferma Minerva, “finalmente, dopo un anno e mezzo di sospensione, siamo riusciti a chiudere positivamente la conferenza dei servizi, ottenendo tutti i pareri e i nulla osta favorevoli, compreso quello della soprintendenza. I fondi, regionali provenienti da misure europee, serviranno per l’intervento di rifunzionalizzazione, di valorizzazione e di fruibilità del parco” conclude Minerva, “e ci permetteranno di mettere in rete il bene, con le sue bellezze, le masserie, le cave, la parte archeologica. Tutto sarà messo a sistema anche con aree destinate a servizi specifici, grazie al restauro dei beni immobili presenti”.

Il procedimento è da intendersi formalmente concluso quindi come chiarisce anche il consigliere provinciale, delegato al Patrimonio, Ippazio Morciano. “Con questa conferenza, riattivata dopo una revisione progettuale che ha tenuto conto delle osservazioni, in particolare pervenute dal Comune di Cannole e dalla Soprintendenza, il procedimento è formalmente concluso” dice il consigliere, “abbiamo acquisito tutti i pareri necessari, se pur con qualche prescrizione non rilevante, agli Interventi di valorizzazione del Parco di Torcito di Cannole”.

Soddisfatto per il risultato raggiunto anche il sindaco di Cannole, Leandro Rubichi. “C’è sempre stata una grande sinergia con la Provincia di Lecce e con gli altri enti interessati, affinché il progetto su Torcito andasse in porto, nell’interesse non solo della comunità di Cannole, ma di tutto il territorio provinciale” commenta il primo cittadino, “l’auspicio ora è che, in tempi brevi, si concluda iter per l’avvio dei lavori e che questa sia finalmente la volta buona affinché l’intero parco ritorni a vivere e dia speranza e occupazione a tanti giovani salentini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    La questura informa: proroga permessi di soggiorno

  • Cucina

    Trìa, pasùli e mùgnuli: la ricetta della signora Laura

  • Fitness

    Rassodare il seno, ecco gli esercizi da fare

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento