Martedì, 18 Maggio 2021
Attualità

Torna libero l'attivista di Martano fermato in Grecia per la protesta No Tap

Comparso davanti ad un giudice di Kavala insieme ad altri sette manifestanti del posto, Ippazio "Pati" Luceri ha poi lasciato il tribunale

Un gruppo di manifestanti a Kavala.

LECCE - Ippazio Luceri ritonerà domani davanti al giudice di Kavala, ma da uomo libero. Nell'udienza preliminare di oggi, infatti, è stato ritenuto infondato l'arresto effettuato ieri dalla polizia greca nei confronti dell'attivista salentino e di altre sette persone del posto che stavano manifestando contro l'avvio di alcuni lavori per il gasdotto Tap.

Non lontano dal confine con la Turchia, il territorio attorno alla città rivierasca greca rappresenta uno dei focolai della protesta contro l'infrastruttura energetica. In quella zona una ditta italiana, la Bonatti è impegnata per conto della multinazionale.

Dopo il fermo, avvenuto nella mattinata di ieri, si sono succedute attestazioni di solidarietà da parte di agricoltori e cittadini comuni che si sono dati appuntamento davanti alla centrale di polizia, mentre anche dall'Italia sono partiti appelli e interrogazioni parlamentari. E questa mattina la mobilitazione è proseguita nei pressi del locale tribunale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna libero l'attivista di Martano fermato in Grecia per la protesta No Tap

LeccePrima è in caricamento